User Tag List

Pagina 1 di 15 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 142

Discussione: GMG 2005

  1. #1
    memoria storica
    Data Registrazione
    17 Feb 2005
    Messaggi
    2,680
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Smile ancora sulla GMG 2005

    2005-05-24

    La GMG per testimoniare la cristianità non solo passata, ma anche futura

    ROMA, martedì, 24 maggio 2005 (ZENIT.org).- Questo lunedì pomeriggio si è tenuta presso il Senato Accademico dell’Università degli Studi “La Sapienza” la conferenza “Da Roma verso Colonia: gli universitari romani insieme”, un momento di gemellaggio tra le due città e le rispettive università in vista della Giornata Mondiale della Gioventù di Colonia, prevista dal 15 al 22 agosto prossimo.

    L’incontro è stato introdotto dal professor Renato Guarini, Magnifico Rettore dell’ateneo romano, che ha subito rivolto il benvenuto ai numerosi studenti e agli ospiti intervenuti: il professor Tassillo Kuepper, prorettore dell’Università di Colonia, e monsignor Stanislaw Rilko, presidente del Pontificio Consiglio per i Laici.

    La solidarietà, la pace, l’amicizia tra i popoli che la Giornata Mondiale della Gioventù promuove sono valori nei quali dovrebbe “riconoscersi l’intera comunità universitaria”, ha detto il professor Guarini. “Anzi – ha aggiunto –, le università devono avere un ruolo attivo nella promozione di questi principi, favorendo proprio l’incontro tra i giovani di diverse nazionalità”.

    Dal canto suo, il professor Kuepper ha ricordato le parole rivolte ai giovani da Giovanni Paolo II in occasione del Giubileo della Gioventù (domenica delle Palme 1984): “Chi dice che i giovani di oggi hanno perso il loro senso dei valori? E’ proprio vero che non contano più su di essi?”.

    Kuepper ha poi citato il motto della prossima GMG, “Siamo venuti per adorarlo” (Mt, 2-2), riferito ai re Magi, che figurano nell’araldo dell’università di Colonia e le cui reliquie sono sepolte proprio presso la cattedrale della città.

    “L’adorazione dei Magi – ha spiegato l’accademico tedesco – come sigillo di un’istituzione scientifica sono un simbolo significativo dell’umiltà come elemento fondamentale nell’approccio scientifico che è basato sulla permanente ricerca e sulla continua ricerca di un orientamento”.

    “Siamo felici e orgogliosi che Giovanni Paolo II abbia scelto Colonia come sede della prossima GMG e siamo altrettanto lieti che il suo successore Benedetto XVI – formatosi presso le università tedesche, in particolare nella vicina Bonn – abbia confermato la sua presenza”, ha proseguito Kuepper riferendosi alla Giornata Mondiale.

    “A Colonia tutti attendono con ansia questo evento e molte mani volenterose sono coinvolte nei preparativi, compresa l’Università di Colonia che è il più grande ateneo di tutta la Germania”, ha continuato.

    Parlando della sua università e dei valori che la ispirano, il prorettore di Colonia ha sottolineato le radici profondamente cristiane dell’ateneo, ricordando la fondazione ad opera di Sant’Alberto Magno e del suo allievo Tommaso D’Aquino, cui è intitolato un istituto di ricerca nella stessa università.

    Concludendo il suo discorso, il professor Kuepper ha incoraggiato gli studenti romani a partecipare alla GMG di Colonia, “di modo che potrete davvero dire: siamo venuti per adorarlo”.

    Sul significato profondo delle Giornate Mondiali è intervenuto invece monsignor Stanislaw Rilko, affermando che “questa straordinaria avventura spirituale è anche un fatto di notevole portata culturale”. A Tor Vergata, infatti, Giovanni Paolo II parlò di “laboratorio della fede” e di “laboratorio della cultura”, riferendosi alla cultura nuova che stava nascendo e ricordando che nel “pianeta-giovani” si stanno verificando trasformazioni profonde e cariche di speranza per l’avvenire.

    “La generazione cresciuta con Papa Wojtyla ha il coraggio di andare controcorrente rispetto alla cultura dominante e di porsi alcuni interrogativi fondamentali sull’esistenza: chi sono, perché vivo, qual è il mio destino, cos’è la felicità, per cosa vale la pena vivere. E hanno capito che la risposta è soltanto in Cristo, Via, Verità e Vita. E’ una nuova generazione che si apre alla trascendenza e ai valori autentici”, ha affermato il presidente del dicastero pontificio.

    “E’ davvero azzeccata la definizione ‘un evento culturale per il terzo millennio’”, ha proseguito monsignor Rilko. “La GMG sta generando una nuova cultura e apre un campo di impegno cristiano per gli universitari. Essi non tradiranno l’invito del Santo Padre ad andare a Colonia”.

    La figura di Giovanni Paolo II è emersa anche nel discorso di monsignor Rilko: “Già nel 1978, alla sua elezione, il Santo Padre definì i giovani ‘la speranza di Dio’ e ‘la mia speranza’ e loro hanno saputo rispondere a quella chiamata standogli vicino fino agli ultimi istanti della sua vita terrena”.

    “Il nuovo pontefice Benedetto XVI – ha concluso il prelato – ha ripreso il filo del dialogo con i giovani sin dalla prima omelia nella Cappella Sistina, poi nella Messa introduttiva. Il mio augurio è che questa GMG nel cuore dell’Europa possa portare la testimonianza che le nostre radici cristiane non rappresentano solo il nostro passato ma, soprattutto, il nostro presente e futuro”.

    tratto da agenzia Zenit

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    D'ora in poi riportiamo le notizie sulla GMG di Colonia in un unico 3d, ok?

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    11 May 2005
    Località
    Genova
    Messaggi
    2,968
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sì capo...

  4. #4
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    GMG: DON HENNES (COMITATO ORGANIZZATORE), “UN PROGRAMMA SPIRITUALE PER ESSERE CRISTIANI IN PIENA FORMA”


    Il “cuore della Gmg”, ossia le proposte spirituali offerte dalla Gmg del prossimo agosto sono state presentate ieri da don Ulrich Hennes, segretario della Gmg, durante una conferenza stampa svoltasi a Colonia. Il Centro spirituale, le catechesi, il pellegrinaggio al duomo e il Centro della riconciliazione sono i principali punti del programma spirituale che “deve mettere in forma per l’essere cristiani”, ha affermato don Hennes. Si tratta, secondo a suo parere, di “realizzare la visione del Papa e contribuire a costruire un mondo di pace e giustizia”. 248 Chiese ospiteranno le catechesi pronunciate da vescovi di tutto il mondo in circa 30 lingue: 210 di esse sono chiese cattoliche, 7 chiese evangeliche e una chiesa ortodossa. 30 discussioni sulla fede si svolgeranno negli stadi, nelle palestre e nelle università. Ed è prevista una catechesi come pellegrinaggio al Duomo attraverso la città e lungo il Reno. “Nell’arco di tre giorni, 400.000 persone avranno visitato il Santuario dei Tre Re Magi”, ha affermato Hennes. A tal fine, il Duomo verrà svuotato e sarà aperto ininterrottamente dalle sei di mattina fino a mezzanotte. Anche i disabili potranno partecipare al pellegrinaggio, che si concluderà ogni volta con una celebrazione eucaristica presso il Tanzbrunnen di Colonia. In 20 Chiese di Colonia, Bonn e Düsseldorf vi sarà un Centro spirituale, aperto ininterrottamente dal 16 al 20 agosto: si tratta di luoghi “in cui i giovani approfondiranno la loro spiritualità”, ha detto don Josef Funk del Comitato Gmg, con l’animazione dei movimenti di Taizé e del Chemin Neuf. Nella fiera di Colonia verrà invece allestito un Centro della riconciliazione: tra il 17 e il 19 agosto, dalle 08.00 alle 24.00, oltre 100 sacerdoti saranno disponibili per la confessione in circa 30 lingue.



    Agenzia Sir

  5. #5
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    GMG 2005
    Il filo della cultura
    “La Sapienza” di Roma stretta in gemellaggio con l'università di Colonia




    "La Giornata mondiale della gioventù: un evento culturale per il 3° millennio": è stato questo il motto dell'University day, celebrato nei giorni scorsi a Roma dall'Università degli studi "La Sapienza", in collaborazione con l'Ufficio per la pastorale universitaria del Vicariato della diocesi. A 90 giorni dall'appuntamento di Colonia, la giornata di festa è stata l'occasione per stringere i legami d'amicizia già esistenti tra l'Ateneo italiano e l'Università di Colonia e per rendere noto il messaggio-appello degli universitari romani per la Gmg 2005.



    LA ROTTA ROMA-COLONIA. "I nostri ragazzi – ha affermato il rettore dell'Ateneo romano, RENATO GUARINI – sono andati più avanti di noi, aprendo attraverso i programmi Erasmus, un canale di comunicazione, una rotta Roma-Colonia: ora questa rotta viene inaugurata anche a livello istituzionale. A partire dai valori comuni, può essere sviluppato un dialogo duraturo e fecondo". Le Università, infatti, "devono avere un ruolo attivo nella promozione dei valori della solidarietà, della pace, dell'amicizia tra i popoli – gli stessi valori riaffermati attraverso le Giornate mondiali della gioventù - favorendo proprio l'incontro tra i giovani di diverse nazionalità. Nonostante la distanza geografica e l'appartenenza a culture e ad aree linguistiche diverse tra i nostri Atenei vi è molto in comune: la tradizione di autonomia – l'università di Colonia è uno dei rari esempi di ateneo fondato per volontà dei cittadini – e il prestigio di una lunga storia in quanto quello di Colonia, istituito nel 1388 è un Ateneo appena più giovane di quello romano". Importante, inoltre il carattere del radicamento locale coniugato con una forte proiezione europea: "Fu Konrad Adenauer, uno dei padri della Germania di oggi e dell'idea di Europa unita, a rifondare l'Università di Colonia in chiave moderna quando era sindaco della città nel 1919".


    UMILTÀ E RESPONSABILITÀ. "Il sigillo dell'Università di Colonia – ha spiegato il prorettore dell'ateneo tedesco, TASSILO KÜPPER – reca l'adorazione dei Magi: per un'istituzione scientifica, è un simbolo rilevante dell'umiltà necessaria nell'approccio scientifico che è basato su un continuo ricercare e che ha un bisogno permanente di orientamento". Inoltre, "la città di Colonia – ha proseguito Küpper – per la sua posizione dominante sulla valle del Reno, è un intreccio di nazionalità fin dai tempi della colonia romana di 2000 anni fa: per questo anche l'Università è aperta a livello internazionale e coltiva relazioni con tutte le parti del mondo. La familiarità con le altre culture, l'accoglienza della diversità, la conoscenza basata su propri originali punti di vista, sono elementi importanti in un mondo nel quale le distanze geografiche sono state abbattute". Puntare l'attenzione alla percezione della propria responsabilità verso il futuro e focalizzare i valori che servono per orientarsi, sono stati, per il prorettore dell'Università di Colonia "i desideri principali che hanno ispirato Giovanni Paolo II nel creare le Giornate mondiali della gioventù. Tramite la partecipazione attiva nella ricerca e attraverso la formazione delle giovani generazioni e la loro preparazione ad assumere compiti di responsabilità, le Università sono direttamente coinvolte nel compito di fissare gli standard di azioni responsabili".
    SCIENZA E FEDE. "A noi è chiesto più che mai – hanno scritto gli universitari romani nel messaggio-appello per la Giornata mondiale della gioventù di Colonia - di porre continuamente in atto la sintesi di ragione e fede: non facciamo dire alla ragione più di ciò che può dire, né a Dio più di quello che ha voluto dirci; ma non lasciamo neppure che appaiano come tra loro contrapposte. Dio ha predisposto a favore dell'uomo l'intero creato. Ci ha dato la ragione e la fede. Ci ha offerto il Suo amore. Tutto è di nuovo offerto e così davvero ritrovato". "Essere universitari oggi a Roma, come in Europa e nel mondo – prosegue il messaggio - diventa così una vocazione e un servizio. È il servizio alla crescita e alla promozione di ogni uomo e di ogni donna che vengono all'esistenza. Roma, l'Europa, il mondo hanno bisogno di operatori della carità intellettuale, capaci di contribuire attivamente a un futuro di pace, di sviluppo e di rispetto dei diritti umani". "Noi – affermano gli universitari romani - amiamo la vita, per questo ci mettiamo sempre di nuovo in cammino, con la fiducia di chi cerca e sa di poter trovare (o spera di essere trovato!)". In quest'ottica, "camminare verso Colonia, significa alimentare una passione per la cultura che non sia solo erudizione o professione, ma amore per la sapienza, passione nella ricerca della verità, gusto (" sàpere") della ricerca e della scoperta del senso vero dell'esistenza, del 'saper' vivere".

    Agenzia Sir

  6. #6
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Inno: SIAMO VENUTI PER ADORARLO............

    «Siamo venuti per» (GMG 2005)

    http://www.donboscoland.it/materiale...oad.pax?id=461

    Canto di GIERREPI - Regina Pacis composto per la XX Giornata Mondiale per la Gioventù. Clicca QUI per ascoltare solo la base.
    area: Canti
    autore: GIERREPI - Regina Pacis - email: [email protected]
    data di inserimento: 19/03/2005 - dimensione: on-line - downloads: 502
    http://www.donboscoland.it/indice.pax?id=23&ida=23
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  7. #7
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Seguendo la stella, i giovani diversamente abili alla GMG

    di Barbara Marino/ 06/06/2005

    La XX Giornata Mondiale della Gioventù 2005 invita i giovani portatori di handicap e non, ad approfondire la loro fede, a conoscere cose nuove e persone diverse e a fare esperienza della Chiesa come grande comunità.

    Divertimento, riflessione, musica, preghiera, ballo, teatro ed Eucaristia formano un tutt’uno. La partecipazione dei giovani portatori di handicap è un obiettivo dichiarato della XX Giornata Mondiale della Gioventù, e per raggiungerlo esistono numerosi progetti che desideriamo presentarvi in forma breve e compatta. Buona lettura!


    Registrazione

    Al fine di pianificare al meglio non solo l’alloggio, il trasporto e i pasti, ma anche, per esempio, il bisogno di traduttori nella lingua dei segni per i pellegrini portatori di handicap, agli organizzatori della XX GMG occorrono indicazioni dettagliate circa le esigenze particolari dei giovani disabili (p.es. pernottamento con sostegno/letto/letto sanitario proprio). Ai portatori di handicap è richiesto pertanto di compilare il più correttamente possibile il modulo Menschen mit Behinderung (portatori di handicap) all’interno del formulario d’iscrizione dei pellegrini.

    Volunteer now!

    I giovani di età superiore ai 18 anni che parlano tedesco o inglese sono stati invitati a collaborare come volontari alla XX Giornata Mondiale della Gioventù. I volontari lavoreranno in modo responsabile nella distribuzione dei pasti, nei servizi d’ordine, nell’accompagnamento vescovi/VIP, nell’assistenza ai portatori di handicap, nel call center, negli Info-Point, nei luoghi di assistenza delle manifestazioni (Service-Point e Sercie-Center) e nei luoghidi pernottamento. Ai volontari portatori di handicap che si sono iscritti entro il 31 maggio, vengono richieste le particolari esigenze mediante un modulo solo dopo la prima iscrizione.







    Ore delle stelle nella fiera di Colonia

    Da martedì 16 agosto a domenica 21 agosto, nella Fiera di Colonia (al padiglione 3.1) verrà proposto un programma alternativo in linguaggio semplice per le persone con handicap mentale o disabilità grave multipla. Verranno celebrate delle Messe, tenute catechesi e concerti e realizzati workshop. Il programma Sternstunden (Ore delle stelle) è orientato su quello delle manifestazioni della XX Giornata Mondiale della Gioventù. Venerdì 19 agosto, per esempio, vi sarà una Via Crucis semplificata.
    Per maggiori informazioni: E-mail Sternstunden.

    Service-Point

    Nei luoghi centrali delle manifestazioni, come pure nelle stazioni centrali di Colonia, Bonn e Düsseldorf, verranno allestiti dei Service-Point per portatori di handicap. In questi punti d’incontro vi sarà un’area per le informazioni e i servizi, dove si potranno ricevere risposte alle domande e un’assistenza temporanea. Sono a disposizione servizi igienici per portatori di handicap e il sostegno di personale preparato.
    Per maggiori informazioni: E-mail Special Needs.

    Service-Center

    Nei Service-Center del centro cittadino di Colonia, Bonn e Düsseldorf, come pure nel Marienfeld, verrà messa a disposizione un'area d’informazione e di servizio per rispondere alle richieste particolari dei portatori di handicap, per riparare o prestare sedie a rotelle e per organizzare l’assistenza temporanea e ricevere le richieste del servizio di trasporto. Con l'assistenza s’intende dare un sostegno personale ai portatori di handicap, come, per esempio, accompagnarli alle manifestazioni, leggere loro il libro del pellegrino o la traduzione nella lingua dei segni. In tutti i Service-Center funzionerà un’area caffè e una per il riposo, con letti e facilitazioni per lavarsi. Sono a disposizione bagni per disabili e personale preparato.
    Per maggiori informazioni: E-mail Special Needs.

    Service-Hotline

    Dalle ore 8.00 del 15 agosto alle ore 18.00 del 21 agosto, al numero 0221-49.2005.81 risponderà, 24 ore al giorno, la Service-Hotline. Sarà possibile ricevere per telefono le informazioni relative ai servizi per i portatori di handicap durante la XX Giornata Mondiale della Gioventù.
    I pellegrini non udenti possono contattare la Service-Hotline via telefax al numero 0221-49.2005.7.

    Informazioni sui luoghi delle manifestazioni

    Nel libro del pellegrino sono riportate le informazioni sul livello delle barriere dei luoghi delle manifestazioni, per esempio se sono provvisti di un impianto di induzione, se viene fornita la traduzione nella lingua dei segni o se l’accesso è privo di gradini. Il libro verrà fornito al momento della registrazione.
    Gli aggiornamenti sulla situazione dell’allestimento senza barriere dei luoghi delle manifestazioni durante la XX GMG saranno disponibili nel sito Internet ufficiale di Colonia.

    Lingue dei segni

    Gli eventi centrali come le Santa Messe di apertura a Colonia, Bonn e Düsseldorf, alcune parti della cerimonia di benvenuto con il papa, nonché le celebrazioni conclusive nel Marienfeld presiedute dal papa, verranno tradotti in quattro lingue dei segni in un campo per la comunità dei non udenti. Presumibilmente le lingue saranno: DGS (lingua dei segni tedesca), ISL (lingua dei segni internazionale), ASL (lingua dei segni americana) e LSE (lingua dei segni spagnola).
    Durante la Messa conclusiva, un coro muto di Colonia rappresenterà con la lingua dei segni parte dei canti. In diverse manifestazioni del festival dei giovani e delle catechesi verranno impiegati segnali o traduttori nelle lingue dei segni.
    Maggiori informazioni: E-mail Barriere Frei.




    GMG di Colonia per tutti
    Sul sito ufficiale della GMG, l'invito per i giovani non udenti.
    http://event.netvision.de/kunden/wel...clip1_300k.asx




    Deaf meets Deaf

    Durante la XX Giornata Mondiale della Gioventù vi sarà un Centro d’incontro dell’Associazione dei non udenti cattolici tedeschi e dell’Assistenza pastorale cattolica ai non udenti della diocesi di Trier.
    Per maggiori informazioni, consultare il sito Internet Kgg-trier.de.





    http://www.korazym.org/news1.asp?Id=13296
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  8. #8
    Dal 2004 con amore
    Data Registrazione
    15 Jun 2004
    Località
    Attorno a Milano
    Messaggi
    19,247
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    GMG: FINO AD OGGI ISCRITTI 75MILA ITALIANI. LA MAGGIORANZA VIENE DAL NORD. MILANO E ROMA LE CITTÀ CON PIÙ PARTECIPANTI


    Settantacinquemila iscritti. Questo il dato più aggiornato, raccolto dal Sir presso il Servizio nazionale Cei per la pastorale giovanile (Snpg), degli iscritti italiani alla XX Giornata mondiale della Gioventù di Colonia. “Un dato provvisorio – avverte il Snpg – perché le iscrizioni resteranno aperte di fatto fino a qualche giorno prima dell’inizio della Gmg e poi perché a questa cifra va aggiunta quella degli italiani che si sono iscritti direttamente presso il Comitato tedesco senza passare per il nostro ufficio. Alla fine verrà confermato il numero che era nelle previsioni, ovvero 100 mila partecipanti”. Leggendo i dati emerge che la maggior parte degli iscritti proviene dalle diocesi del Nord Italia: la regione con più partecipanti è la Lombardia con oltre 14000 adesioni, di queste ben 7000 provengono dalla diocesi di Milano. Segue a ruota il Triveneto con 9000 e l’Emilia Romagna con 8000. Dalla Sicilia ne arriveranno 2500, 1600 dalla Sardegna. Chiude l’Umbria con 850 iscritti. Tra le diocesi di capoluoghi di regione, dopo Milano, c’è Roma che porterà a Colonia 4000 dei suoi giovani, seguono un po’ distanziate Torino e Napoli con 1700, ma nel dato della città partenopea sono comprese anche le adesioni dell’intera Campania, Bologna con 1200 e Palermo con 660. Oltre alle diocesi si muovono anche associazioni e movimenti ecclesiali che hanno raccolto, fino ad ora, 9000 iscritti al loro interno. Di questi, per esempio, 800 sono gli scout dell’Agesci, 400 i focolarini, 700 gli appartenenti al Rinnovamento nello Spirito Santo, circa 1000 i giovani che orbitano intorno alla gioventù francescana e agli ordini dei Minori, 1800 i neocatecumenali. Tra le associazioni presenti a Colonia anche il Movimento apostolico ciechi, con un gruppo di 30 persone e quello del Centro nazionale per la pastorale dei sordi con 80 iscritti. Tra le Regioni con più disabili partecipanti alla Gmg è l’Emilia Romagna, con 30 adesioni.


    Agenzia Sir

  9. #9
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    www.avvenire.it
    APPUNTI
    «La Chiesa ha bisogno di santi. Tutti siamo chiamati alla santità, e solo i santi possono rinnovare l’umanità». (Messaggio per la Giornata della gioventù 2005)

    L'handicap? Per noi non è un ostacolo

    Ciechi, in carrozzina, sordomuti: viaggio tra le associazioni che si stanno organizzando per essere presenti a Colonia. In pochi sono al loro «debutto» a una Giornata mondiale: non li fermano le barriere ma la mancanza di comprensione per le loro difficoltà fisiche

    Di Daniela Pozzoli

    Un treno o in pullman, a Colonia arriveranno centinaia di disabili italiani che non vogliono mancare all’appuntamento. E questo è il loro ultimo appello: chi vuole aggregarsi lo faccia subito. Un vagone ferroviario o un pullman in più – sostengono i responsabili dei vari gruppi – si possono ancora unire a quelli che già sono previsti. Interpellandoli, si capisce che in pochi sono al loro «debutto» a una Gmg, la maggior parte infatti ne ha collezionata più d’una.

    Partenza da Milano Centrale la sera del 10 agosto per i giovani non vedenti che aderiscono all’associazione nazionale «Movimento apostolico ciechi». «Siamo gemellati con i non vedenti di Stoccarda – spiega don Paolo Braida –; gli amici tedeschi ci ospiteranno in una loro casa.

    Abbiamo fatto presente agli organizzatori la disabilità di molti nostri ragazzi – non tutti infatti sono non vedenti, si tratta di un gruppo misto – e speriamo in un pass che ci permetta di accedere a un’area attrezzata. Ce la siamo cavata sia a Roma sia a Toronto, dove siamo rimasti per ore sotto la pioggia, quindi non credo ci saranno sorprese nell’organizzatissima Germania».

    Se qualcuno volesse unirsi a questo gruppo, lo può ancora fare scrivendo a: [email protected]; telefono: 06.6861977. Concetta Guarini, una disabile consacrata, che lavora presso il «Centro volontari della sofferenza» (www.sodcvs.org ; telefono: 06.39674243) ha iscritto 80 giovani con vari handicap, soprattutto difficoltà motorie.

    «Abbiamo bisogno di chi spinga la carrozzina, molti di noi infatti non camminano – annota –. Spesso incontriamo difficoltà negli spostamenti, ma le Giornate mondiali le abbiamo sempre vissute con spirito d’avventura. È successo che le promesse di agevolazioni fatte prima della partenza, poi, sul posto, non vengano mantenute, creando grosse difficoltà a chi non è autonomo nei movimenti».

    Come dire, lascia intendere Concetta, che da Denver, a Roma e Toronto non è stata un’impresa facile. «A Tor Vergata – ricorda – avevano destinato a noi la zona rossa asfaltata, vicina al palco, ma ci siamo ritrovati in quella verde perchè l’area era già occupata. Così, per colpa di pochi furbi, nella nostra postazione l’erba impediva alle carrozzine di muoversi e i bagni erano lontanissimi. Questa mancanza di attenzione nei confronti dei disabili, lascia sempre l’amaro in bocca».

    «A Denver e a Toronto è andata molto meglio – traccia il bilancio la responsabile –sia a livello organizzativo che per la diversa cultura. In Canada e negli Usa tutti i luoghi sono a misura di disabile». Ma non sono le barriere architettoniche a frenare i ragazzi dell’associazione nel muoversi:

    «Il nostro carisma è quello della valorizzazione della persona handicappata. Del resto il nostro fondatore, monsignor Luigi Novarese, avendo vissuto la malattia in prima persona, si era reso conto della necessità di rendere il disabile protagonista della propria vita, rendendo la sofferenza un evento fecondo».

    È possibile aggregarsi a questo gruppo che partirà in pullman da Roma il 13 agosto e da Ariano Irpino (sempre il 13 agosto), facendo tappa in varie zone d’Italia ([email protected] ). Suor Veronica Donatello dell’ordine delle suore Francescane Alcantarine, porterà insieme con il suo gruppo di 50 ragazzi sordomuti alcuni interpreti – lo è lei stessa – che traducano le parole nel linguaggio dei segni.

    «Con le suore Maestre di Santa Dorotea e le suore Salesiane dei Sacri Cuori – spiega – collaboriamo a un "Progetto fede" (www.ens.it ) per la preparazione spirituale alla Gmg. Colonia sarà importante anche perchè ci incontreremo tra sordi di tutto il mondo».

    «Confidiamo in posti sotto al palco – ammette – proprio perchè per un sordo la vista è comunicazione». I pullman partiranno da Roma (15 agosto), facendo tappa in Veneto. Per informazioni: [email protected] ; tel.: 075.8043797.

    ******************
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

  10. #10
    INNAMORARSI DELLA CHIESA
    Data Registrazione
    25 Apr 2005
    Località
    Varese
    Messaggi
    6,420
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Sulla scia delle GMG:
    l'eredità di Giovanni Paolo II ai giovani

    XII GMG:
    Omelia di Giovanni Paolo II

    Ippodromo di Longchamp
    Domenica, 24 Agosto 1997


    [...] io, Successore di Pietro, sono venuto per chiedervi di porvi, anche voi, questa domanda a Gesù: "Dove abiti?". Se rivolgete a Lui con sincerità tale questione, potrete udire la sua risposta e ricevere da Lui il coraggio e la forza per seguirlo.
    La domanda è frutto di una ricerca. L'uomo cerca Dio. Il giovane comprende nel profondo di se stesso che tale ricerca è la legge interiore della sua esistenza. L'essere umano cerca la sua via nel mondo visibile; e, attraverso il mondo visibile, cerca l'invisibile lungo il suo viaggio spirituale. Ognuno di noi può ripetere le parole del Salmista: "Il tuo volto, Signore, io cerco. Non nascondermi il tuo volto" (Sal 27/26, 8-9). Ognuno di noi ha la propria storia personale e porta in se stesso il desiderio di vedere Dio, un desiderio che si prova nel momento stesso che si scopre il mondo creato. Questo mondo è meraviglioso e ricco, dispiega davanti all'umanità le sue innumerevoli ricchezze, seduce, attira la ragione tanto quanto la volontà. Ma, in fin dei conti, non riempie lo spirito. L'uomo si rende conto che questo mondo, nella diversità delle sue ricchezze, è superficiale e precario; in un certo senso, è destinato alla morte. Oggi prendiamo ancor più coscienza della fragilità della nostra terra, troppo di sovente degradata dalla mano stessa dell'uomo al quale il Creatore l'ha affidata.

    Per rispondere alla domanda: "Maestro, dove abiti?", Cristo ci lancia un appello: venite e vedrete; nella Croce vedrete il segno luminoso della redenzione del mondo, la presenza amorevole del Dio vivente. Proprio perché hanno compreso che la Croce domina la storia, i cristiani hanno posto il crocifisso nelle chiese e ai bordi delle strade, o la portano sul loro cuore. Poiché la Croce è un segno vero della presenza del Figlio di Dio; attraverso questo segno si rivela il Redentore del mondo. In hoc signo vinces.
    "Maestro, dove abiti?". La Chiesa risponde ogni giorno: Cristo è presente nell'Eucaristia, il sacramento della sua morte e risurrezione. In essa e attraverso di essa riconoscete la dimora del Dio vivente nella storia dell'uomo. Poiché l'Eucaristia è il sacramento dell'amore vincitore della morte; è il sacramento dell'Alleanza, puro dono d'amore per la riconciliazione degli uomini; è il dono della presenza reale di Gesù, il Redentore, nel pane che è il suo Corpo immolato, nel vino che è il suo Sangue versato per tutti.

    Mediante l'Eucaristia, incessantemente rinnovata in tutti i popoli del mondo, Cristo costituisce la sua Chiesa: ci unisce nella lode e nell'azione di grazie per la salvezza, nella comunione che solo l'amore infinito può suggellare. Il nostro raduno mondiale prende così ora tutto il suo significato, attraverso la celebrazione della Messa. Giovani, miei amici, la vostra presenza sia una reale adesione di fede! Ecco che Cristo risponde alla vostra domanda e, al tempo stesso, alle domande di tutti gli uomini che cercano il Dio vivente. Risponde con il suo invito: questo è il mio Corpo, mangiatene tutti. Egli affida al Padre il desiderio supremo dell'unità nella stessa comunione di tutti quelli che egli ama.

    [...] Tutti sono stati chiamati a partecipare alla vita di Dio, grazie alla morte e alla risurrezione di Cristo. Il nostro incontro, in questa Giornata Mondiale della Gioventù, non mette in luce forse questa verità? Voi tutti, qui radunati, venuti da tanti Paesi e continenti, siete i testimoni della vocazione universale del Popolo di Dio redento da Cristo! L'ultima risposta alla domanda: "Maestro, dove abiti?" deve dunque intendersi così: abito in tutti gli esseri umani salvati. Sì, Cristo abita il suo Popolo, che ha affondato le sue radici in tutti i popoli della terra, il popolo che segue Lui, il Signore crocifisso e risorto, il Redentore del mondo, il Maestro che ha parole di vita eterna, Lui "il Capo del nuovo ed universale Popolo dei figli di Dio" (Lumen gentium, 13).
    Il Concilio Vaticano II lo ha detto in maniera mirabile: è lui che "ci ha dato del suo Spirito, il quale, unico e identico nel capo e nelle membra, dà a tutto il corpo la vita, l'unità e il movimento" (id., n. 7). Grazie alla Chiesa che ci fa partecipare alla vita stessa del Signore, tutti possiamo riprendere le parole di Pietro a Gesù: da chi andremo? Da chi altri andremo? (cfr Gv 6, 68).

    Cari giovani, il vostro cammino non si ferma qui. Il tempo non si ferma oggi. Andate sulle strade del mondo, sulle strade dell'umanità, restando uniti nella Chiesa di Cristo!
    Continuate a contemplare la gloria di Dio, l'amore di Dio; e sarete illuminati per costruire la civiltà dell'amore, per aiutare l'uomo a vedere il mondo trasfigurato dalla sapienza e dall'amore eterni.
    Perdonati e riconciliati, siate fedeli al vostro Battesimo! Testimoniate il Vangelo! Membri della Chiesa, attivi e responsabili, siate testimoni di Cristo che rivela il Padre, rimanete nell'unità dello Spirito che dona la vita!

    Schegge di luce mariana

    La corona del martirio per undici Suore


    Rivoluzione francese.
    A Valenciennes undici Suore Orsoline sono state condannate a morte. Passano la vigilia e la notte in preghiera. Il mattino dopo sono condotte al patibolo dai loro carnefici.
    Prima di avviarsi furono spogliate delle vesti sacre e fu lasciata loro indosso una tunica lunga. Non fanno resistenza ad imitazione del loro Sposo divino. Avevano ciascuna tra le mani la corona del Rosario. I carnefici fecero per strappare loro di mano quello «strano oggetto», ma esse si opposero: «Lasciateci la nostra corona» dissero; e la stringevano con forza. «A che vi serve sul patibolo quell’oggetto?» dicevano i loro carnefici sghignazzando. Allora il giudice diede ordine che i Rosari fossero posti loro in testa a formare quasi una «corona».
    Le undici Suore attraversarono così la città, cantando le litanie della Vergine. Ascesero il patibolo e versare il loro sangue per la Chiesa. Le loro teste caddero ed erano già «incoronate». Quel Rosario era un segno di gloria.

    www.cathomedia.com/it
    Fraternamente Caterina
    Laica Domenicana

 

 
Pagina 1 di 15 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. F1 2005
    Di Nirvana nel forum Tuttosport
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 10-03-05, 16:34
  2. Ila 2005
    Di Stefano BZ nel forum Aviazione Civile
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 05-01-05, 09:06
  3. Il 2005 per la Cdl....
    Di Gianfranco nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04-01-05, 01:08
  4. 365 2005
    Di Brad Pitt nel forum Fondoscala
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 31-12-04, 21:34
  5. Nel 2005....
    Di nordista nel forum Il Seggio Elettorale
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 14-12-04, 23:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226