User Tag List

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: Sofri

  1. #1
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,974
    Mentioned
    48 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Sofri

    I comuni$ti sono crudeli con gli altri e poi chiedono clemenza e umanità.
    Per me deve crepare in galera. Ha causato la morte di innocenti e non si è pentito.
    Infame.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Valsesia=Lega al 50%
    Data Registrazione
    28 Jul 2005
    Messaggi
    2,367
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    modello americano...

    sedia elettrica,altro che grazia!assasino..
    VALSESIA libera.. Paolo Tiramani

  3. #3
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Premesso: Sofri mi sta sul culo, come persona, come intellettuale
    snob ex-68ino, etc.

    Detto questo, bisogna rispettare i fatti:

    1) non si e' "pentito" perche' ha sempre sostenuto
    di non essere colpevole. Per questo non ha nemmeno
    voluto chiedere la grazia, come molti ipocriti riciclati
    avrebbero fatto (magari con successivo incontro
    piangente coi parenti della vittima). E' un comportamento
    coerente che va quantomeno riconosciuto.

    2) che la persona uccisa fosse "innocente" e' tutto da dimostrare.
    Se Sofri e' un assassino per aver "indirettamente" causato
    la morte di Calabresi, Calabresi e' un assassino per aver
    causato la morte di Pinelli.

    3) E' pericoloso far passare il principio che si e' "assassini"
    perche' si scrive contro qualcuno e quel qualcuno viene
    poi ammazzato. Perche' allora, se, mettiamo, Borghezio
    fa un comizio contro i marocchini, e qualche nazi decide
    qualche tempo dopo di andare ad ammazzare un marocchino,
    allora Borghezio e' un assassino? E' molto labile il confine
    fra essere responsabili del reato e difendere la liberta'
    di parola. Nel dubbio io preferisco difendere la liberta'
    di parola. Anche per Sofri, come per Borghezio o Irwin.

    4) tecnicamente, nella giurisdizione USA, quel tipo
    di reato per cui e' stato condannato Sofri non prevede
    la pena capitale. Tanto per rispettare i fatti.

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Messaggi
    7,255
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito sono completamente d'accordo, aussie. copio e incollo !

    Premesso: Sofri mi sta sul culo, come persona, come intellettuale
    snob ex-68ino, etc.

    Detto questo, bisogna rispettare i fatti:

    1) non si e' "pentito" perche' ha sempre sostenuto
    di non essere colpevole. Per questo non ha nemmeno
    voluto chiedere la grazia, come molti ipocriti riciclati
    avrebbero fatto (magari con successivo incontro
    piangente coi parenti della vittima). E' un comportamento
    coerente che va quantomeno riconosciuto.

    2) che la persona uccisa fosse "innocente" e' tutto da dimostrare.
    Se Sofri e' un assassino per aver "indirettamente" causato
    la morte di Calabresi, Calabresi e' un assassino per aver
    causato la morte di Pinelli.

    3) E' pericoloso far passare il principio che si e' "assassini"
    perche' si scrive contro qualcuno e quel qualcuno viene
    poi ammazzato. Perche' allora, se, mettiamo, Borghezio
    fa un comizio contro i marocchini, e qualche nazi decide
    qualche tempo dopo di andare ad ammazzare un marocchino,
    allora Borghezio e' un assassino? E' molto labile il confine
    fra essere responsabili del reato e difendere la liberta'
    di parola. Nel dubbio io preferisco difendere la liberta'
    di parola. Anche per Sofri, come per Borghezio o Irwin.

    4) tecnicamente, nella giurisdizione USA, quel tipo
    di reato per cui e' stato condannato Sofri non prevede
    la pena capitale. Tanto per rispettare i fatti.

  5. #5
    www.noterdechedelada.net
    Data Registrazione
    16 Mar 2005
    Località
    al di qua dell'adda
    Messaggi
    2,196
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da dime can
    Premesso: Sofri mi sta sul culo, come persona, come intellettuale
    snob ex-68ino, etc.

    Detto questo, bisogna rispettare i fatti:

    1) non si e' "pentito" perche' ha sempre sostenuto
    di non essere colpevole. Per questo non ha nemmeno
    voluto chiedere la grazia, come molti ipocriti riciclati
    avrebbero fatto (magari con successivo incontro
    piangente coi parenti della vittima). E' un comportamento
    coerente che va quantomeno riconosciuto.

    2) che la persona uccisa fosse "innocente" e' tutto da dimostrare.
    Se Sofri e' un assassino per aver "indirettamente" causato
    la morte di Calabresi, Calabresi e' un assassino per aver
    causato la morte di Pinelli.

    3) E' pericoloso far passare il principio che si e' "assassini"
    perche' si scrive contro qualcuno e quel qualcuno viene
    poi ammazzato. Perche' allora, se, mettiamo, Borghezio
    fa un comizio contro i marocchini, e qualche nazi decide
    qualche tempo dopo di andare ad ammazzare un marocchino,
    allora Borghezio e' un assassino? E' molto labile il confine
    fra essere responsabili del reato e difendere la liberta'
    di parola. Nel dubbio io preferisco difendere la liberta'
    di parola. Anche per Sofri, come per Borghezio o Irwin.

    4) tecnicamente, nella giurisdizione USA, quel tipo
    di reato per cui e' stato condannato Sofri non prevede
    la pena capitale. Tanto per rispettare i fatti.
    credo che la migliore risposta, in quanto a spirito, l'abbia data ieri un ascoltatore di radio 24 a "la sfida", condotto da Cruciani:

    sono favorevole alla grazia a Soffri, e che non se ne senta più parlare!

    Dal mio punto di vista è però ingiusto dire, come dicono un po' tutti oggi, che bisognerebbe passare la spugna sul periodo e tanti saluti.

    Che si faccia chiarezza invece, una volta per tutte (che, magari, è proprio quello che nn vogliono )

    Diciamo che Soffri si è fatto, al contrario di altri, dei "begli" anni di carcere, editorialista, gite premio, piazzamento parentame (ma la Biggnniardi?), etc.

    Poi è logico, se uno sta male bisogna curarlo....

    per quanto riguarda calabresi, bè, vale sempre il discorso della chiarezza.
    Valtrumplino sicuramente

    Lombardo forse

    Padano..per quel che resta

    Italiano MAI!

  6. #6
    Mé rèste ü bergamàsch
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Messaggi
    13,041
    Mentioned
    2 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La magistratura che tanto piace alla sinistra ha emesso la sua sentenza: tale Sofri ora sconti la pena prevista, senza se e senza ma, non esistono condannati di serie a e di serie b.

    E se poi volete dirmi che quello di Sofri è carcere, ah bè allora casa mia è la villa del berlusca...

    Motivi di salute? Siano accertati e, una volta finito il periodo in cui può starsene fuori, ritorno dentro come ogni comune mortale e condannato.

    La grazia l'ha chiesta? No, quindi nemmeno si pone il problema.

    Tutti i poteri forti, le intellighenzie nostrane, i sinistronzi, i calabraghe, i media, i professoroni, gli intellettuali senza alcuna qualifica spingono per questa grazia mai richiesta a questo Sofri: "io non ci sto"...

  7. #7
    Valsesia=Lega al 50%
    Data Registrazione
    28 Jul 2005
    Messaggi
    2,367
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Bèrghem
    La magistratura che tanto piace alla sinistra ha emesso la sua sentenza: tale Sofri ora sconti la pena prevista, senza se e senza ma, non esistono condannati di serie a e di serie b.

    E se poi volete dirmi che quello di Sofri è carcere, ah bè allora casa mia è la villa del berlusca...

    Motivi di salute? Siano accertati e, una volta finito il periodo in cui può starsene fuori, ritorno dentro come ogni comune mortale e condannato.

    La grazia l'ha chiesta? No, quindi nemmeno si pone il problema.

    Tutti i poteri forti, le intellighenzie nostrane, i sinistronzi, i calabraghe, i media, i professoroni, gli intellettuali senza alcuna qualifica spingono per questa grazia mai richiesta a questo Sofri: "io non ci sto"...
    quoto e straquoto..
    VALSESIA libera.. Paolo Tiramani

  8. #8
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,973
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da aussiebloke

    3) E' pericoloso far passare il principio che si e' "assassini"
    perche' si scrive contro qualcuno e quel qualcuno viene
    poi ammazzato. Perche' allora, se, mettiamo, Borghezio
    fa un comizio contro i marocchini, e qualche nazi decide
    qualche tempo dopo di andare ad ammazzare un marocchino,
    allora Borghezio e' un assassino? E' molto labile il confine
    fra essere responsabili del reato e difendere la liberta'
    di parola. Nel dubbio io preferisco difendere la liberta'
    di parola. Anche per Sofri, come per Borghezio o Irwin.

    4) tecnicamente, nella giurisdizione USA, quel tipo
    di reato per cui e' stato condannato Sofri non prevede
    la pena capitale. Tanto per rispettare i fatti.
    Sofri è stato condannato come mandante dell'omicidio Calabresi non perchè era capo di Lotta Continua e perchè ha scritto contro qualcuno, ma perchè l'esecutore materiale si è autodenunciato per quel delitto e ha indicato Sofri come mandante, come la mente che ha progettato e diretto il tutto; esistono carte e atti processuali, e Sofri è stato riconosciuto colpevole da ben 7 gradi di giudizio...Se poi si ritiene che tutto l'interminabile processo Calabresi non sia stato altro che un processo politico che si è concluso con l'incriminazione di un innocente (e data la fiducia che io personalmente ho in questa magistratura, non lo escludo), se si ritiene che Marino abbia mentito nell'accusare Sofri (ma in effetti è difficile capire perchè, dato che ha denunciato di punto in bianco anche sè stesso, questo è forse il punto più importante di tuttp il processo), tutto questo è un altro discorso.

    Se Sofri è colpevole del delitto Calabresi, non vedo perchè a lui deve essere concessa la grazia (che peraltro lui non richiede), quando a tantissimi altri che come lui si sono sempre proclamati innocenti di un delitto ma che non hanno amicizie politiche non resta che mettersi l'anima in pace perchè nessun giornalista si smuoverà per tirarli fuori.

  9. #9
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    30 Mar 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    18,973
    Mentioned
    51 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da aussiebloke
    2) che la persona uccisa fosse "innocente" e' tutto da dimostrare.
    Se Sofri e' un assassino per aver "indirettamente" causato
    la morte di Calabresi, Calabresi e' un assassino per aver
    causato la morte di Pinelli.
    E questo cosa c'entra? Nessuno ha mai dimostrato che Calabresi ha ucciso Pinelli, questo lo ha sostenuto Lotta Continua, mentre nel caso di Sofri c'è la testimonianza verae propria dell'esecutore materiale del delitto, dunque una prova fortissima, c'è una lieve differenza!

  10. #10
    piemonteis downunder
    Data Registrazione
    20 Mar 2002
    Località
    sydney
    Messaggi
    3,615
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    >e Sofri è stato riconosciuto colpevole da ben 7 gradi di giudizio...

    veramente il risultato finale era stato 4 a 3
    (ai supplementari). Comunque hai ragione,
    avevo semplificato troppo le cose.
    E' vero, era stato condannato come mandante.

    Ed e' anche vero che Sofri ha piu' appoggi giornalistici
    di altri.....anche se meno di Andreotti, Previti e Berlusconi,
    che riescono a non farsi condannare nemmeno.

    Resta pero' il fatto che ci sono molte ombre
    nelle prove usate per quella condanna. Non basta
    l'auto-accusarsi di un delitto per garantire la condanna.
    Dico solo che non so se sia innocente o colpevole,
    ma il fatto che abbia preferito continuare a proclamarsi
    non colpevole e farsi il carcare, piuttosto che chiedere
    la grazia, e' quantomeno da riconoscere.

 

 
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226