User Tag List

Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 55
  1. #1
    Registered User
    Data Registrazione
    22 Aug 2006
    Messaggi
    471
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    appello a Gilberto Oneto

    Leggo con piacere, sul quotidiano “L’Opinione”, una serie di articoli di Gilberto Oneto aventi per tema il riaffermarsi di verità storiche dimenticate o mistificate.
    In particolare leggo di mappe geografiche precolombiane che ridarebbero spessore ai racconti circa le antiche conoscenze dell’ Orbis Terrarum nei tempi antichi, da parte dei nostri progenitori Cisalpini.
    I nostri avi non erano così incompetenti od insipienti come li si vorrebbe dipingere da parte di una certa nomenklatura universitaria e blasonata.
    I nostri libri di storia presentano troppo spesso mistificazioni utili a chi le ha scritte, mentre taluni ossequiosi e servili cicisbei della kultura ne hanno rimbalzato per secoli le falsità.
    Le verità incontrovertibili, impresse indelebilmente nei segni della storia, stanno riemergendo un po’ dovunque; quindi un plauso da parte mia per Oneto che è coartefice di questa riemersione.
    Un plauso maggiore devo attribuire ad Oneto per la sua analisi sulle antiche mappe e cartine geografiche, quando sottolinea il valore cognitivo dei tempi passati e le nozioni trascurate dalla kultura ufficiale di ogni periodo.
    La riscoperta di Zeno o di Piri Raìs (per citarne solo alcuni) o dei Saint Claire (poi Sinclair) di derivazione Templare non fanno che accentuare la stima rinnovata che sto esprimendo per Oneto.
    E’ elogiabile l’umiltà con cui Oneto accetta ora di revisionare la osservazione dei confini del mondo antico e moderno alla luce delle antiche Conoscenze, facendosi divulgatore (specialmente per la nostra comunità Cisalpina) alla portata di ogni lettore di teorie e nozioni che solo fino a poco tempo fa erano relegate fra le conoscenze gelosamente esoteriche dei saggi detentori della Tradizione.
    Un plauso ed un elogio per Oneto che finalmente ritorna “dei nostri”, rischiando più di una scomunica da parte del mondo illetterato dei letterati prezzolati.

    Nel contempo una richiesta (garbata ma pressante) da parte mia e forse di molti: ripartendo dalla ben nota Tabula Peutingeriana (che ho ricopiato un po’ in ogni dove per meglio divulgarla) ed in particolare dalla notissima Pars IV – Segmentum IV che riporta notizie inoppugnabili sulla nostra Padania (che io chiamo Cisalpinia), non sarebbe possibile ricompilare una aggiornata cartina che annulli gli obrobri etnografici delle cartine precedentemente edite un po’ da tutti, facendo così chiarezza delle attuali etnie sparse per la Cisalpinia?
    Si potrebbe così (forse) definire finalmente il confine sud della Cisalpinia (linea Seravezza-Senigallia) ristabilendo con precisione lo spartiacque fonetico e filologico tra popolazioni Neolatine e Gallo Celtiche. Ciò forse potrebbe finalmente respingere l’odiosa disinformazione che taluni (forse prezzolati) diffusori di false verità etniche propalano (anche attraverso siti o blog su internet) con l’unico risultato di confondere gli indigeni a vantaggio degli allogeni.

    A tal proposito una ulteriore (garbata ma pressante) richiesta: non si potrebbe approfondire la questione degli Apuani/Sengauni al fine di chiarire una volta per tutte ed alla luce dei recenti studi di appassionati (fra i quali io stesso mi annovero) quali siano gli effettivi confini di questa etnia che fu l’unica a NON arrendersi mai ai romani (180 a.C.). Suggerirei ad Oneto, eventualmente, di principiare la ricerca cominciando per esempio dalle ultime novità riportate su Wikipedia alle voci Lunezia, Apuani, Via Emilia Scauri, Garfagnana, Lunigiana e correlate.
    Forse così si potrà far chiarezza sul fatto che in Cisalpinia non esistono solo Veneti, Lombardi e Piemontesi, ma anche altre popolazioni che, frazionate, sparpagliate e contrabbandate oggi come Toscani, Liguri, Lombardi, Emiliani, sono in realtà le uniche che realmente non accettarono e non accettano tutt’ora la colonizzazione romana antica e moderna. Sono quelle che da una parte vengono denominate come Sengauni, da altre parti come Liguri Apuani (o più semplicemente Apuani) da altre ancora come Liguri Bebiani o Corneliani o Sanniti (quelli che furono tutti sgozzati da Silla nell’82 a.C.!!!), od infine più sinteticamente ed emblematicamente Liguri Montani.
    Leggerò ulteriormente l’Opinione per vedere se Oneto ha gradito o respinto questo messaggio.
    Saluti cordiali.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Registered User
    Data Registrazione
    01 Jun 2004
    Messaggi
    3,135
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    A mio avviso sbagli ad appellarti ad Oneto,
    ma solo perchè lui sta già facendo molto
    per la cultura e la valorizzazione delle identità
    dei singoli popoli padani.
    Sovraccaricarlo di aspettative è un errore,
    van trovate - o vanno create - altre forze.

  3. #3
    Registered User
    Data Registrazione
    01 Jun 2004
    Messaggi
    3,135
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    La cultura innanzitutto!
    Ed è la prima cosa che la Lega ha lasciato perdere
    nella sua corsa all'omologazione con il mondo romano.
    Avevamo in Lombardia un geniale assessore regionale all cultura.
    E' stato rimosso.
    In Veneto non se ne parla,
    l'assessorato alla cultura se l'è preso Galan
    e il silenzio è tombale.
    La cultura in Veneto è monopolio del ministero,
    e i suoi bracci sono l'università e la soprintendenza,
    e la storia dev'essere sempre quella:
    i bravi Veneti minacciati dai cattivi Celti han chiamato
    i Romani e quelli ben volentieri son arrivati a salvarli.
    Punto.
    Il resto ( Reti, Cenomani, Goti, Longobardi ) non esiste.
    Concessioni son fatte, ma per esaltare controriforma,
    ville venete e trincee della prima guerra mondiale.
    L'Italia innanzitutto, of course,
    e i leghisti, scodinzolando felici, seguono questo comodo solco.

  4. #4
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,823
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Il 23 gennaio del 2000, il cerebroleso ha fermato l'elezione di Gilberto alla segreteria nazionale del Piemonte, in favore di bernardino bosio.

  5. #5
    Registered User
    Data Registrazione
    22 Aug 2006
    Messaggi
    471
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Non penso che si tratti di "sovraccaricamento" di impegni.
    La mia richiesta è quella di osservare la Cisalpinia nel suo insieme di etnie gallo-celtiche ripartendo dagli insediamenti preromani, al fine di definire con precisione la linea spartiacque tra gallo-celtici e neolatini-neogreci.
    La linea in questi ultimi anni è ormai emersa chiaramente e si tratta di una linea spezzata che dalle foci del fiume Serchio (tra Viareggio e Pisa), sale verso l'Appennino Emiliano ( Passo S. Pellegrino, M.te Cimone) e ridiscende poi fino a Senigallia.
    L'appello è per Oneto e per chi continua a disegnare cartine fuorvianti e diffonde sulla Padania (che io chiamo Cisalpinia) l'idea di confini improbabili ed errati.
    a tutto vantaggio degli allogeni
    saluti

  6. #6
    Blut und Boden
    Data Registrazione
    03 Apr 2009
    Località
    Lothlorien
    Messaggi
    50,823
    Mentioned
    47 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da montecristo2006 Visualizza Messaggio
    Non penso che si tratti di "sovraccaricamento" di impegni.
    La mia richiesta è quella di osservare la Cisalpinia nel suo insieme di etnie gallo-celtiche ripartendo dagli insediamenti preromani, al fine di definire con precisione la linea spartiacque tra gallo-celtici e neolatini-neogreci.
    La linea in questi ultimi anni è ormai emersa chiaramente e si tratta di una linea spezzata che dalle foci del fiume Serchio (tra Viareggio e Pisa), sale verso l'Appennino Emiliano ( Passo S. Pellegrino, M.te Cimone) e ridiscende poi fino a Senigallia.
    L'appello è per Oneto e per chi continua a disegnare cartine fuorvianti e diffonde sulla Padania (che io chiamo Cisalpinia) l'idea di confini improbabili ed errati.
    a tutto vantaggio degli allogeni
    saluti
    È quello che sta facendo con la LCP dal 1995. Contattalo.
    Per quello che concerne i confini "esatti", beh il dibattito è quanto mai serrato.
    Fino a quando continuerà la micidiale tendenza, tutta padana - o cisalpina - al frazionismo e alla rissosità interna (della serie: la mia teoria è esatta e la tua no), le possibilità di salvezza e di tutela dell'identità saranno legate a un filo, come la spada di Damocle. Intanto la terronizzazione e l'arabo-islamizzazione avanzano.
    E noi ci azzuffiamo...

  7. #7
    Lumbard
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Lach Magiùr
    Messaggi
    11,714
    Mentioned
    3 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    È quello che sta facendo con la LCP dal 1995. Contattalo.
    Per quello che concerne i confini "esatti", beh il dibattito è quanto mai serrato.
    Fino a quando continuerà la micidiale tendenza, tutta padana - o cisalpina - al frazionismo e alla rissosità interna (della serie: la mia teoria è esatta e la tua no), le possibilità di salvezza e di tutela dell'identità saranno legate a un filo, come la spada di Damocle. Intanto la terronizzazione e l'arabo-islamizzazione avanzano.
    E noi ci azzuffiamo...

    te ghe resùn

  8. #8
    Registered User
    Data Registrazione
    22 Aug 2006
    Messaggi
    471
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    secondo il mio parere, la rissosità del tipo "la mia teoria è giusta, la tua no" nasce dal fatto che manca una base culturale comune ui attenersi.
    il frazionismo culturale fu voluto ed applicato costantemente (fin dai tempi lontani) dai colonizzatori secondo il principio "divide et impera".
    la nostra rissosità culturale è dunque frutto di una eredità distorta da noi assorbita supinamente.
    prima e fondamentale necessità aggregativa è la riscoperta delle realtà storiche ed etnografiche (costumi, usanze, dialetti, ricette, ecc.) da trasferire in simboli comprensibili (come per esempio le cartine etnografiche) comprensibili anche ai meno esperti.
    solo in tale modo un popolo può diventare "omogeneo" e respingere gli inganni perpetrati in suo danno.
    a mio avviso è compito dei più esperti (quindi anche di Oneto) produrre tale lavoro"divulgativo". secondo me non è sufficiente un leader carismtico che non abbia intorno uno staff di storici e studiosi capaci di alimentarne l'ideologia.
    la necessità di quanto dico è evidenziata per esempio da quel "maldestro" tentativo di coniugare storia, tradizione, cultura e strategia politica che è noto come "cerimonia dell'acqua alle sorgenti del Po sul Monviso".

    La cerimonia tentava proprio di effettuare questa saldatura tra idealità e popolazione, col prelievo di acqua pura del Po alla sorgente ed il successivo riversamento nel mare di Venezia. Tuttavia nella cerimonia stessa è insito il frazionismo dei popoli Cisalpini.
    Mi spiego:
    L'acqua del Po percorre la Padania in modo suo naturale, dalla sorgente alla foce.
    Bypassare il territorio portando simbolicamente l'acqua del fiume dalla sorgente al mare senza che essa "bagni" tutte le popolazioni ha l'effettivo significato simbolico ed esoterico di "scollegare" le popolazioni dal rito e dal suo fiume, riportando sul capo della gente la maledizione di Eridano (figlio di Oceano e Teti).
    Eridano è l'altro nome del Po ed Eridania è l'altro nome della Padania o della Cisalpinia.
    Nell'Eridano precipitò Fetonte quando perse il controllo del carro del sole.
    saluti

  9. #9
    giovanni.fgf
    Ospite

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Eridano Visualizza Messaggio
    Il 23 gennaio del 2000, il cerebroleso ha fermato l'elezione di Gilberto alla segreteria nazionale del Piemonte, in favore di bernardino bosio.

    be..si.. diciamo che l'elezione è stata bloccata dal protagonista stesso....

    la storia raccontiamola bene non facciamo gli itagliani...

  10. #10
    Registered User
    Data Registrazione
    28 Jun 2002
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,297
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Oneto non ha ambizioni di cariche politiche . Ormai possiamo darlo x scontato

 

 
Pagina 1 di 6 12 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Gilberto Oneto ora su LA7
    Di Bèrghem nel forum Padania!
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 15-11-10, 23:09
  2. Intervento di Gilberto Oneto
    Di Nanths nel forum Padania!
    Risposte: 51
    Ultimo Messaggio: 11-07-06, 19:13
  3. Intervento di Gilberto Oneto
    Di Der Wehrwolf nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 07-07-06, 22:21
  4. Gli articoli di Gilberto Oneto....
    Di padus996 (POL) nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 01-08-04, 21:43

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226