User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Homo homini servus

  1. #1
    Ritorno a Strapaese
    Data Registrazione
    21 May 2009
    Messaggi
    4,767
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Homo homini servus

    Se becco Benigni gli ammacco ambedue gli occhi, lo riduco come un panda e lo mando in Cina a mangiare canne di bambù: La vita è bella, una stronzata maggiore di questa non l'avevo sentita prima di quello stramaledetto film ( che poi, la vita è bella...chissà che avrebbero detto quei sei milioni di poveracci infornati come dei polli arrosto...): La vita fa proprio schifo, altro che bella, ogni giorno c'è un nuovo problema, una nuova sfida( direbbero quelli fighi, quelli che 'ce l'hanno fatta'...non cantate vittoria...), ma che sfida? Che lotta? Che gusto c'è nel lottare, nell'imporsi dei traguardi e soffrire come bestie per raggiungerli? Nel costruirsi addosso schemi precostituiti, gabbie di frustrazione, nel rispettare gli altri, nel rispettare le buone maniere? Me ne fotto degli altri, me ne fotto di quello che gli altri pensano di me, come diceva il grande Carmelo Bene (Che D'Io l'abbia in gloria)"Non sono quì per piacervi".

    Il problema è che su questa schifezza di pianeta ci sono almeno altri sei miliardi di teste di cazzo, che non fanno altro che chiedere, volere, desiderare, soffrire, ridere, piangere, godere, mangiare, dormire, scopare, procreare, per poi un bel giorno morire ed essere gettati in pasto ai vermi, e che meraviglia delle meraviglie pretendono rispetto, ma che rispetto volete, siete solo chiacchiere e distintivo( direbbe De Niro ndr), anzi siete solo chiacchiere e polvere, che rispetto dovrei avere per la polvere?

    Mi chiedo che senso abbia veramente la vita, ma soprattutto perchè dobbiamo rispettare gli altri, vivere di circostanze, porci dei limiti, conseguire titoli di studio, cercare lavoro, quando questa è l'unica vita che abbiamo. Cazzo, godiamocela, dovremmo mettere tutti i soldi che abbiamo in comune, organizzare maxiorge, non lavorare più, stare stravaccati a non far nulla da mattina a sera; invece no, ognuno si sente in dovere di lavorare, ma perchè lavorate porca miseria?

    E' un riflesso condizionato il lavoro, se domattina metà degli abitanti della Terra smettesse di lavorare, sono sicuro al 100% che l'altra metà la seguirebbe a ruota, perchè in realtà l'uomo lavora poiché schiavo dei suoi simili, schiavo del sociale, a dimostrazione di ciò vi propongo un esempio a dir poco eloquente su quanto l'uomo sia pecorone: "Nel 1970 due psicologi americani, Bibb Latané e John Darley, condussero un esperimento che dimostrava come le informazioni utilizzate da un soggetto per definire un evento insolito non derivino soltanto dall'osservazione diretta da parte del soggetto stesso ma anche dal comportamento delle altre persone che assistono alla scena.


    L'esperimento prevedeva la convocazione di alcuni studenti in una sala d'aspetto per compilare un questionario. In alternanza era prevista la presenza di un solo soggetto ignaro, la presenza di più soggetti ignari o la presenza di un soggetto ignaro e due complici. Mentre i partecipanti erano concentrati nel rispondere alle domande un fumo bianco veniva fatto uscire da una fessura sotto la porta cominciando a riempire la stanza. Quando i soggetti sperimentali erano soli, entro i primi minuti uscivano in corridoio per avvertire qualcuno. Nei casi in cui erano in gruppo, invece, soltanto il 38% di loro cercava di avvisare qualcuno entro i primi 6 minuti, percentuale che non mutava nel caso in cui nella stanza ci fossero soltanto soggetti ignari oppure i complici debitamente istruiti a fingere disinteresse per quanto avveniva intorno a loro". (Wikipedia)


    Cioè capite, anteponiamo il sociale alla nostra stessa sopravvivenza, gli animali riderebbero di noi, ciò dimostra quanto sia vana la nostra presunzione di essere superiori agli animali, ma soprattutto, di essere liberi ed autosufficenti.

    La verità è evidente che sia un'altra, e cioè è che siamo schiavi: Schiavi dei rapporti interpersonali, schiavi dei nostri genitori, schiavi dei nostri fratelli, dei nostri parenti, schiavi della nostra ragazza o della nostra solitudine, degli amici, del portinaio, del vicino di casa, del vigile urbano, della banca, del denaro, del nostro lavoro, del nostro non lavoro ( quando gli altri lavorano e noi no...), schiavi dell'amore e del fottutissimo rispetto. Fermate la catena di montaggio, voglio scendere.

    (Dr. Caligari, durante un impeto d'ira antisociale)
    Ultima modifica di Strapaesano; 22-03-10 alle 13:37
    "Non posso lasciarti né obliarti: / il mondo perderebbe i colori / ammutolirebbero per sempre nel buio della notte / le canzoni pazze, le favole pazze". (V. Solov'ev)

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Ass. Cult. Nuova Gestapo
    Data Registrazione
    10 Sep 2009
    Località
    Mestre
    Messaggi
    9,472
    Mentioned
    34 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Rif: Homo homini servus

    uh!
    "Il copione teatrale dell’anti-italiano consiste nell’attribuire all’intera collettività nazionale i difetti specifici ed irripetibili della propria canagliesca personalità individuale, con in più l’ipocrisia del tirarsene fuori" (Costanzo Preve)

  3. #3
    x il Socialismo Mondiale
    Data Registrazione
    31 Mar 2009
    Località
    Pianeta Terra (Verona)
    Messaggi
    8,730
    Mentioned
    26 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Homo homini servus

    Un vero e proprio delirio.
    http://socialismo-mondiale.blogspot.com/
    Invece della parola d'ordine conservatrice Un equo salario per un'equa giornata di lavoro, i lavoratori devono scrivere sulla loro bandiera il motto rivoluzionario Soppressione del sist. del lavoro salariato

  4. #4
    Ritorno a Strapaese
    Data Registrazione
    21 May 2009
    Messaggi
    4,767
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Rif: Homo homini servus

    Citazione Originariamente Scritto da Gian_Maria Visualizza Messaggio
    Un vero e proprio delirio.
    Si si, beh però quando ce vo ce vo
    "Non posso lasciarti né obliarti: / il mondo perderebbe i colori / ammutolirebbero per sempre nel buio della notte / le canzoni pazze, le favole pazze". (V. Solov'ev)

 

 

Discussioni Simili

  1. DALL’HOMO ELECTORALIS ALL’HOMO COGITANS.
    Di Etrvsco nel forum Socialismo Nazionale
    Risposte: 40
    Ultimo Messaggio: 19-02-13, 01:03
  2. Homo ciellinus
    Di Guelfo Nero nel forum Tradizione Cattolica
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 18-09-12, 14:35
  3. L'homo erectus non si è evoluto dall'homo habilis: erano contempora
    Di Gino Cerutti nel forum Scienza e Tecnologia
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 21-08-07, 12:17
  4. memento homo!
    Di ascaro41 nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07-04-05, 11:53

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226