User Tag List

Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 28
Like Tree3Likes

Discussione: Cognome corna

  1. #1
    AUTO-MODERATORE
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Orumbovo - Cisalpino - Italico - Pianeta Terra
    Messaggi
    8,576
    Mentioned
    58 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    103

    Predefinito Cognome corna

    Corna è un cognome tipicamente bergamasco e dovrebbe derivare dai vari toponimi contenenti la radice Corn, facente parte della famiglia della radice proto-indoeuropea *KAR- 'duro'. Il celtico sviluppa prima il senso di 'pietra', poi quello di 'mucchio di pietre' [airl. carrac, irl. carraig, airl. crec, m(edio)irl. craic, irl. craig 'roccia', bret. carreg, corn(ico) karrek, galls. carrog 'ruscello (ghiaioso)', agalls. creik, corn. Craig 'rupe, roccia', bret. krag 'pietra arenaria'.
    Cornalba e Corna Imagna, sono anche delle localita di Montagna nella zona orobica, significherebbero tutti e due, villaggi situati nei pressi di zone rocciose, dirupi o strapiombi rocciosi, alcuni studiosi-Ricarcatori della cognomistica fanno risalire Questo Cognome all'antica tribù celtica dei Cornovi (che fondarono la Cornovaglia), la loro lingua era appunto il Cornico, il significato (tradotto) del nome di questa tribù, sarebbe quella del popolo del Corno, tribù del Corno (popolo del corno), "penisola". "Corn" è un tipico elemento nell'inglese britannico per i toponimi, letteralmente significa corno, ma in questo contesto sta per penisola. Il nome originario del territorio era Cerniw e il suffisso wealas viene da una parola anglosassone che significa "straniero" (utilizzata anche per i gallesi): quindi gli anglosassoni con la parola Corn-wealas indicavano gli stranieri del corno (penisola) ovvero la Cornovaglia..

    La Coruña è un comune situato nell'estremo nord-ovest della Spagna, nella regione autonoma della Galizia.
    Ci sono molte teorie sul nome della città, che affondano le proprie radici su culture completamente diverse: indeuropee, celtiche e latine.
    Chi pensa che il toponimo derivi addirittura da Roma antica, sostiene che in origine il nome del luogo fosse acrunia, che in latino significa "penisola", ottenendo in seguito l'articolo e divenendo la Crunia. Stessa applicazione del concetto viene fatta ad Agrela (diminutivo in latino di Agra, "terra da coltivazione") divenuta Grela. Ai tempi di Ferdinando II di León (XII secolo) apparve documentato il toponimo Crunia, precisamente in un manoscritto del 1262 che riporta "la Cruina". I nomi Curunia, Crunnia e Crunna sono ugualmente frequenti nel medioevo. Sempre di origina latina sarebbe la parola corona ("porre in alto"), che avrebbe subìto numerose varianti in lingua galiziana: Curuto, Curota, corote, coroa. Ha corrispondenza toponomastica anche in altri luoghi europei, inglesi, svedesi e cechi.
    Per altri (ad esempio Caridad Arias) Coruña si basa sul nome di corono o Cronos, chiamato spesso Acorán, Gron, Goron, Gronwy (in lingua gallese). C'è da ricordare che le Colonne d'Ercole furono talvolta chiamate Colonne di Crono. Questi nomi si riferiscono alla divinità celeste suprema della mitologia greca, Crono appunto, il cui nome ha come radice il termine greco ἄκρος col significato di "alto", "elevato", "monte", da cui derivano i nomi di Acre, Accra ed acropoli.
    La forma celtica del nome Cronos è cruinne, antica divinità suprema equivalente del Saturno romano. Data la tendenza celtica di anticipare la "i" desinenziale, questo nome equivarrebbe a Crunni, forma molto vicina alle forme Cruni e Cruña medievali. Un toponimo tipico celtico è anche clunia, che potrebbe aver portato a Crunnia, Cruña, Curuña e Coruña. Del resto ci sono località con nomi similari, come Coruña del Conde che era Clunia Sulpicia, o Quinta da Corunha in Portogallo, originata sembra da una famiglia de La Coruña gallega.
    Altra teoria suppone una derivazione del toponimo Coruña da Cornia attribuendolo a "corno" geografico: anche la Cornovaglia, storica regione britannica avrebbe una derivazione simile. La parola latina cornus deriverebbe a sua volta dal greco, precisamente dalla parola Kerne: in effetti molti storici greci, come Esculapio e Diodoro Siculo, parlano di una zona africana costiera chiamandola "kerne" da κερας (keras). Anche una parola celtica ha la stessa radice e stesso significato, kernyw.
    Un'altra articolata teoria punta sulla radice preromana Cor- (talvolta Car-) con il significato di «roccia, durezza, pietra sul mare». Varie parole celtiche e mediterranee suggeriscono la radice indoeuropea. La coincidenza dei toponimi su questo tipi di regioni marittime hanno del resto lo stesso suffisso: valgano come esempio Corcubión, Corme, Cariño, Carnota, Corrubedo.
    Talvolta esiste la denominazione A Cruña / A Crunha, caduta però molto in disuso.
    Antonio Tovar ha tracciato una mappa degli idronimi (dalla quale si possono ricavare anche utili indicazioni inerentemente ai toponimi) europei – di origine preistorica – la denominazione dei quali deriverebbe da una radice indoeuropea *kar- (> *kar[r]a) che avrebbe il significato di “pietra”, radicale che interviene a formare la denominazione di numerosi corsi d’acqua europei. In quest’ambito *kar- verrebbe ad assumere il significato di “fiume pietroso” o di “fiume che scorre attraverso un greto”.
    Francesco Artizzu notò che la radice "kar" nel linguaggio dei popoli mediterranei significava "pietra/roccia" e il suffisso "al/ar" dava valore collettivo, e si sarebbe formato così Karali, che significherebbe "luogo di comunità sulla roccia" o semplicemente "località rocciosa".

    Cagliari: Sezione di Cagliari

    In passato Cagliari era chiamata Krly dai fenicio-punici, mentre in latino era Càralis. Intorno al XVI secolo Roderigo Hunno Baeza, un umanista sardo, affermò che Karalis derivasse dal greco ???a che significa testa, poiché Cagliari era il principale centro dell'Isola.
    Il semitista Guglielmo Gesenius fece derivare il toponimo da Kar Baalis, che in fenicio significa "città di Dio".
    Questa derivazione venne, seppur con qualche differenza, accettata da Giovanni Spano egli, infatti, sostenne che Cagliari derivi dal nome fenicio Kar-El, che significa anch'esso "città di Dio".
    Max Leopold Wagner fece risalire il termine Karalis al protosardo, trovando riscontro con i toponimi Carale di Austis, Carallai di Sorradile, Karhalis o Karhallis della Panfilia e Karhalleia della Pisfidia.
    Inoltre il toponimo Karalis è da collegare con gli appellativi cacarallai, criallei, crielle, chirelle, ghirelle (crisantemo selvatico e macerone) e garuleu, galureu, galileu (polline depositato nel miele, che è di colore giallo oro), che hanno affinità con l'etrusco garouleou (crisantemo selvatico).
    Francesco Artizzu notò che la radice "kar" nel linguaggio dei popoli mediterranei significava "pietra/roccia" e il suffisso "al/ar" dava valore collettivo, e si sarebbe formato così Karali, che significherebbe "luogo di comunità sulla roccia" o semplicemente "località rocciosa".
    Quanto poi al plurale Kalares, Artizzu lo spiega col fatto che, da un nucleo iniziale, si sarebbero uniti altri nuclei vicini, aumentando così l'estensione della città.
    In conclusione, molto probabilmente in origine Karalis/Caralis aveva il significato di «luogo di comunità sulla roccia/rocca gialla o bianca.

    G. Alessio era stato il primo a dedicare una monogra-fia alla radice preindoeuropea *karra “pietra”, procedente, secondolui, dal sostrato mediterraneo
    Il dizionario etimologico di Battistie Alessio considerava l’appellativo carra “pietra, roccia” voce del so-strato mediterraneo ampiamente documentata nella toponomasticaitaliana, specialmente nelle Alpi meridionali, dal Piemonte all’Istria,e con relitti lessicali che presentano diverse formanti, del tipo *car- ranto-, *carravo-, *carranca.
    I suffissi che si attaccano alla radice *kar(r)-: a-(-o-); -na (-no-); -nta(-nt(o)-)/-ntia (-ntio); -av-; -sa(-so-)/-sia(-sio-); sta (-sto-); -sk-; -ika),sono gli stessi che frequentemente compaiono nell’antica idrotopono-mastica indoeuropea (Alteuropäisch).
    La radice *kar(r)-dei testimoni toponomastici e degli appellativiè riconducibile all’indoeuropeo *kar- “duro” (con reduplicazione karkar che presenta continuatori in antico indio karkara-, karkasa- nelle lingue germaniche (con suffisso
    -t *hardú-<*kar-tú-): gotico hardus“duro”, inglese hart “id.”, tedesco hart “id.”. Il senso “pietra” nelle lingue celtiche: antico irlandese carrac “roccia”,moderno carraig, irlandese medio carr “terra rocciosa, roccia”, carra “pietra”, antico gallese
    carrecc, moderno carreg “pietra, roccia” KARRIKA carrog karraka “ruscello”.
    Fonte:Toponimia preromana italiana. Geni, lingue e popoli | Julian Santano Moreno - Academia.edu

    scritto da kommios su questo sito: CelticWorld Forum :: CULTURA :: ..no...

    *kar- è una delle poche radici certamente preindoeuropee ancora presenti nell toponomastica continentale (che per il resto è quasi del tutto indoeuropea, con buona pace di quanti hanno presunto il contrario sino agli anni '70), insieme a *mal- e *lap-/*lep-. Degli altri, una manciata, sembra profilarsi una possibile e inattesa origine indoeuropea, come accade per *pala-, clamorosamente passato dall'uno all'altro campo per ragioni ineccepibili e incontrovertibili (vedi articoli in CP sugli indoeuropei e discussioni relative nel post del passato sul caso "vispala/vindupala").
    Quindi non indica per nulla una "certa" presenza celtica, anzi: dimostra la precelticità del luogo il cui nome contiene questa radice. Il che non esclude che una presenza celtica vi possa esse stata in seguito o comunque una indoeuropeizzazione precoce, come nella Liguria, nella Bretagna atlantica, in Irlanda, ecc. In Bretagna i toponimi in *kar- sono numerosi sopratutto sulla costa, idem nei luoghi della penisola spagnola certamente abitati da popoli preindoeuropei (o supposti tali), altrettanto sulle coste dell'Anatolia e nella Grecia interna ed Egea. (es. "Katar", "Katrà", "Katàre", "Catari"?, "Catarona", "Katarbates", "Cadarac", "Karnac", ecc..). Il significato della radice è da ricondurre al concetto di "pietra" e non a caso anche "Carrara" ne è un esempio esplicito.
    Attenzione a non confondersi con "kaer", che non è un radicale ma un termine ben preciso e finito, celtizzazione del latino "castrum", in seguito generalmente inglesizzato in "chester". E nemmeno con il termine celtico (comune alle lingue del gruppo brittonico) "karr-os" , che significa invece "carro" (e questo termine è entrato nel latino come prestito celtico abbastanza presto ad indicare un ipico carro gallico a quattro ruote). I numerosi "Carrodunum<Karrodunon" ("Wagenburg") sparsi in tutta Europa, e in Italia (Carrù), "Karraka", "Karrotalos", "Carrunius" (non identificate) e "Karrukati-Karrugati" (Carugate) derivano tutti dalla radice i.e.*kers ("correre"), la stesssa che in latino ha originato il termine "currus" ("carro da guerra") e "curriculum" ("lett. "piccolo carro", metaforico).
    Ovviamente i toponimi di questo genere sono di gran lunga più recenti dei primi e nel primo caso, decisamente posteriori al I secolo a.C.
    Tuttavia vi sono alcune posizioni che ipotizzano anche per *kar- trattarsi di voce indoeuropea, senza che vi sia una assoluta certezza e anzi, allo stato dell'arte la situazione vede questa radice ancora annoverata tra quelle residue dei sostrati linguistici propri della "Vecchia Europa", per usare un'espressione della Gimbutas. Ipotesi del genere sono state espresse dal Villar e da pochi altri, ma si ammette generalmente trattarsi di semplici ipotesi senza reale riscontro (ad oggi) sul piano filologico.
    Infine "Carnutum" (Carnu(tu)m (Tol.) Carnuntum (Plin., Vell. Pat., Amm., Not. Dign., Peut., It. Ant.), così come per "Carni", non deriva affatto da *kar- pre i.e., ma dalla radice i.e. *ker(e)n- (>*kornu-nt-), radice con il significato di "corno". E' possibile che nel caso dei Carni, ciò possa riferirsi all'ambiente che popolavano (come accade per i "Benaci" del lago "Bennakon/Benacus", cioé "bi-forcuto"), mentre per i primi non si esclude un significato allegorico connesso alla ben nota "sacralità" riconosciuta ad essi dall'intera "nazione" gallica, ma anche questa è una mera ipotesi.
    L'unico che nel passato aveva suggerito *kar- (radice comunque dichiarata i.e. con significato di "duro"), è stato l'Anreiter, che però non ha fornito alcun riscontro filologicamente sostenibile alla sua tesi. Nei pochi casi appartenenti a lingue indoeuropee dove esiste tale radice, appare abbastanza evidente trattarsi di un elemento di sostrato preindoeuropeo entrato nell'uso delle lingue successive (in aree successivamente celtiche e germaniche indoeuropeizzate in epoche storiche relativamente recenti e in contesti di commistione etnica nei quali la popolazione in maggioranza apparteneva ai popoli preesistenti l'avvento delle nuove culture).

    TOPONIMI CON HORN IN EUROPA:

    Austria:

    •Horn - città dell'Alta Austria (distretto di Horn)
    Germania:
    •Horn - comune del circondario rurale Rhein-Hunsrück-Kreis (Renania-Palatinato)
    •Horn-Bad Meinberg - città del circondario della Lippe (Renania Settentrionale-Vestfalia)

    Repubblica Ceca:

    •Horn, oggi Hory - comune della regione di Karlovy Vary (distretto di Karlovy Vary)
    Paesi Bassi:
    •Horn - villaggio del comune di Leudal, precedentemente nel comune di Haelen, che ha dato il nome al casato del conte di Horn o Orno.

    Svizzera:

    •Horn - comune del Canton Turgovia (distretto di Arbon)

    Cisalpina:

    Corna Imagna in provincia di Bergamo
    Cornalba in provincia di Bergamo
    Corna, frazione del comune di Darfo Boario Terme in provincia di Brescia

    Geografia:

    In Cisalpina:

    Corna Mara, vetta alpina presso Sondrio
    Corna Piana, montagna dalle Prealpi Bergamasche
    Corna Trentapassi, montagna delle Prealpi Bresciane e Gardesane

    In Danimarca:

    Horn - montagna (591 m s.l.m.) sull'isola di Eysturoy (Danimarca)

    In Cile:

    Capo Horn - capo del Cile

    In Svizzera:

    Lenzer Horn - montagna (2.906 m s.l.m.) delle Alpi Retiche (Svizzera)


    UN COGNOME UN DILEMMA UNIVERSALE!!
    Ultima modifica di GILANICO; 10-04-14 alle 17:22

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    AUTO-MODERATORE
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Orumbovo - Cisalpino - Italico - Pianeta Terra
    Messaggi
    8,576
    Mentioned
    58 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    103

    Predefinito Re: Cognome corna

    Corna Lunga è una piccola cima che si innalza sopra Sovere (BG).

  3. #3
    AUTO-MODERATORE
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Orumbovo - Cisalpino - Italico - Pianeta Terra
    Messaggi
    8,576
    Mentioned
    58 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    103

    Predefinito Re: Cognome corna

    Cornate d'Adda in provincia di Monza e Brianza

  4. #4
    AUTO-MODERATORE
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Orumbovo - Cisalpino - Italico - Pianeta Terra
    Messaggi
    8,576
    Mentioned
    58 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    103

    Predefinito Re: Cognome corna

    Cornaredo in provincia di Milano

  5. #5
    AUTO-MODERATORE
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Orumbovo - Cisalpino - Italico - Pianeta Terra
    Messaggi
    8,576
    Mentioned
    58 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    103

    Predefinito Re: Cognome corna

    Continua il cognomen romano Cornelius, proprio della gens Cornelia, forse derivato dal termine cornu, "corno"; alcune interpretazioni lo considerano poi un composto di cornu con il termine greco ηλιος (helios), "sole", attribuendogli il significato di "corno del sole" e, per estensione, "regale", "potente". Sono poi presenti altre ipotesi minoritarie, come quelle che propongono come significato "nativo di Cornè".
    Il nome è portato, nel Nuovo Testamento, dal centurione Cornelio, considerato il primo convertito fra i gentili. In inglese raggiunse l'uso comune nel XVI secolo, forse grazie ad influenze olandesi. Va notato che l'ipocoristico olandese Niels coincide anche con la forma danese di Nicola
    “La parola greca “Cristian” deriva dalla stessa [radice] da dove deriva Cristo, ma non c’entra niente con la [vicenda] cristica, perché Cristo in realtà è il nuovo Re. Tant’è vero che Khrisna, Cristo e tutta un'altra serie [di parole], utilizzano la radice sanscrita “KR”, che è la radice che c’è alla base del termine “corna”, [così] come del termine “càrmina”. Quindi [la radice Kr assume la valenza di] funzione regale e [di] funzione sacerdotale. Questa radice è la radice regale, motivo per cui Mosè viene dipinto con le corna , ci sono tutta una serie di motivi. Quindi che la parola Cristo viene generalmente attribuita alla parola “unto” è una fesseria, perché è la parola unto che deriva dal perché quel [soggetto] l’hanno chiamato Cristo. E’ diverso!!! Perché il Re veniva considerato un “iniziato”, quindi un “unto” e quindi utilizzava le radici Kr e si metteva il suo elmo con le corna.”
    In realtà la radice completa della qualità regale è riassunta meglio nel termine KRN di derivazione indoeuropea, così come riassunto nel “Dizionario guénoniano” esoterico del celeberrimo Renee Guenon, scrittore francese, uno dei più grandi esoteristi moderni, alla parola “Karneios”:
    “La radice KRN, reperibile anche in Kronos, esprime in essenza le idee di ‘potenza’ e di ‘elevazione’ […]. Questa radice KRN ha del resto un nesso diretto con le “bestie cornute”: corna che simboleggiano la potenza e la grandezza e di cui le molteplici figurazioni, specie presso i Celti, traducono bene tale idea.”

    http://forum.termometropolitico.it/5...doeuropeo.html

  6. #6
    Aginter Press
    Data Registrazione
    04 Nov 2013
    Località
    N’importe où ! n’importe où ! pourvu que ce soit hors de ce monde !
    Messaggi
    12,505
    Mentioned
    21 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)

    Predefinito Re: Cognome corna

    beh allora sei indoeuropeo anche tu perchè fai quelle scenate sui gilani (che poi tutti gli europei sono un misto di gilani ed indoeuropei, in alcuni posti anche qualcosa in più).

    "You should be aware, Fräulein, that there are some people in this world, some irredeemable louts, for whom the means do not require an end. I speak, of course, of myself."

  7. #7
    AUTO-MODERATORE
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Orumbovo - Cisalpino - Italico - Pianeta Terra
    Messaggi
    8,576
    Mentioned
    58 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    103

    Predefinito Re: Cognome corna

    La radice del mio cognome non dovrebbe fare di me un discendente diretto degli indoeuropei, come del resto la lingua che parlo, il fatto che io parli una lingua indoeuropea non significa affatto che io discenda proprio dagli indoeuropei.
    Dovrebbe essere un insieme di radici e idiomi indoeuropei, con caratteri fisici/antropologici tipici delle persone nordiche indoeuropee, cosa che io non ho affatto.

    Le mie caratteristiche fisiche antropologiche sono simili a quelle che avevano gran parte dei legionari dell'impero italico (dalla cisalpina al sud della penisola), medio bassi di statura, robusti e tozzi.

    Le mie non sono scenate sui Gilani, semmai le sue lo sono.
    Ultima modifica di GILANICO; 17-05-14 alle 14:35

  8. #8
    AUTO-MODERATORE
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Orumbovo - Cisalpino - Italico - Pianeta Terra
    Messaggi
    8,576
    Mentioned
    58 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    103

    Predefinito Re: Cognome corna

    Mi correggo:

    "Dovrebbe essere un insieme di radici e idiomi indoeuropei, con caratteri fisici/antropologici tipici delle persone nordiche indoeuropee, ed ideologie socio-politiche di destra o estrema destra, cosa che io non ho affatto."

    Questo farebbe di un individuo qualunque un perfetto indoeuropeo, oppure un successore (diretto o indiretto) dei Kurgan.
    Ultima modifica di GILANICO; 17-05-14 alle 14:48

  9. #9
    Moderatore
    Data Registrazione
    05 Apr 2009
    Località
    Portovenere e La Spezia
    Messaggi
    44,353
    Mentioned
    46 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    1

    Predefinito Re: Cognome corna

    Citazione Originariamente Scritto da El Gran Capitan Visualizza Messaggio
    beh allora sei indoeuropeo anche tu perchè fai quelle scenate sui gilani (che poi tutti gli europei sono un misto di gilani ed indoeuropei, in alcuni posti anche qualcosa in più).
    I preindoeuropei non sono mai esistiti, perchè non si capisce perchè tutte ste radici geografiche sono o celtiche o romanze, o germaniche, o slave, e se non indoeuropee toponimi recenti.

    La società gilanica è una stronzata della Gimbutas.


    ........ se non bestemmio oggi .......


  10. #10
    AUTO-MODERATORE
    Data Registrazione
    17 Sep 2012
    Località
    Orumbovo - Cisalpino - Italico - Pianeta Terra
    Messaggi
    8,576
    Mentioned
    58 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    103

    Predefinito Re: Cognome corna

    Sostenere che i preindoeuropei non siano mai esistiti mi sembra una presa di posizione fin troppo di parte; soprattutto, da quella parte storica/ideologica che da sempre si è schierata in sostegno delle teorie sugli "indogermani".

    Sarebbe un po' come negare l'esistenza dei campi di concentramento nazisti.

    Visto che stasera mi sento particolarmente buono le posto questo bel documentario che parla della scoperta della civiltà gilanica preindoeuropea.
    Gli adivasi dell'antica Europa.

    Karl Popper:

    Consentire la libertà di parola a coloro che la userebbero per eliminare il principio sul quale loro si basano è paradossale

 

 
Pagina 1 di 3 12 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226