User Tag List

Pagina 1 di 14 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 139
Like Tree25Likes

Discussione: Dodecateismo

  1. #1
    Montagnardo
    Data Registrazione
    23 Jul 2015
    Messaggi
    6,375
    Mentioned
    314 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Dodecateismo

    Il Dodecateismo è un movimento religioso neopagano che rivivifica l'antica religione olimpica, abolita coi Decreti teodosiani del 390. "Dodekatheismos" significa letteralmente "insegnamento dei dodici dèi". Tale religione è risorta nel corso degli anni '90 del secolo scorso, si è data un assetto stabile nel 1997 con la fondazione del Consiglio supremo degli ellenici gentili, la principale organizzazione greca. Il movimento si identifica nell'"Ellenismo" indicato dall'imperatore romano Giuliano e dal suo tentativo di riformare la religione pagana.

    I dodecateici venearono i dodici Olimpi, divinità della natura e della protezione. I dodici Dèi prendono tale nome dalla mitologia classica perché vivrebbero sul monte Olimpo; ovviamente i dodecateici contemporanei operano una netta distinzione tra la mitologia e la "teologia". La religione dodecateica è anzitutto votiva e devozionale (eusebeia), si basa sulle offerte alle divinità per chiederne tutela e benedizione. La pratica non è gestita da una chiesa centrale né da un clero, ma tende ad essere abbastanza unificata nelle sue varie espressioni, gestite dalle varie organizzazioni. La spiritualità dei neopagani greci non prevede una struttura dogmatica, regole assolute né testi sacri di ispirazione divina. Al contrario si ritiene utile estrapolare per il discorso teologico i testi della tradizione classica.

    L'antica religione olimpica si basava sulla Teogonia di Esiodo, che fornisce il mito politeistico della creazione. Il moderno dodecateismo è sempre politeistico e panteistico e concepisce le divinità come esseri spirituali che governano le espressioni della natura, le manifestazioni della vita e del cosmo. Alcuni gruppi dodecateici enfatizzano una direzione monistica, vedendo le divinità come tanti aspetti e raffigurazioni di un principio spirituale ancestrale ed unitario: l'Uno.
    Le divinità vanno aldilà della loro rappresentazione iconografica, sono essenze, senza corpo, senza forma, senza sesso e senza un carattere umano. Sono forze intelligenti ed impersonali che si manifestano attraverso il mondo naturale. Gli Dèi partecipano all'eterna evoluzione cui sono soggette tutte le cose che esistono.
    Senza dogmi, quindi il dodecateismo non possiede verità assolute rivelate, ma favorisce l'idea che l'uomo debba giungere egli stesso alla comprensione del cosmo rispettando la vita, la natura e l'esistenza. La natura, per l'appunto, è grandemente sacralizzata e la ritualistica del movimento prevede il contatto se non l'immersione nel mondo naturale. I precetti principali sono contenuti nelle Massime delfiche ossia la reciprocità, l'ospitalità, il rispetto, autocontrollo e conoscenza di se stessi. Questi valori aiuterebbero l'uomo a vivere serenamente nei confronti del prossimo. La vita di ogni dodecateico si fonda sulla condivisione dei beni, delle ricchezze e delle qualità.

    I moderni aderenti al neopaganesimo greco sono stati vittime di discriminazioni, in particolare da parte della Chiesa greco-ortodossa. Nel 2007, dopo un rituale neopagano nel Tempio di Zeus Olimpio ad Atene, Efstathios Kollas, presidente dei sacerdoti cristiani ortodossi greci ha definito i dodecateici un pugno di miserabili, riesumatori di una religione morta e degenerata che desiderano tornare alle mostruose ed oscure illusioni del passato.

    I seguaci di questo culto sarebbero in tutto il mondo circa mezzo milione, nella sola Grecia quasi 200mila.


    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista
    Data Registrazione
    21 Nov 2015
    Messaggi
    155
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Dodecateismo

    I greci, a differenza dei pagani di oggi, vedevano gli dei come uomini, con le loro passioni, meschinità e caratteristiche fisiche. Le elaborazioni relative all'Uno, al demiurgo etc., sono successive e di origine filosofica, non religiosa. Ho la netta impressione che il dodecateismo si avvicini di più alle filosofie new age (rispettabilissime e di profonda saggezza). Un uomo dell'antichità si riconoscerebbe in questa religione? A detta di molti filosofi e grandi dell'antichità e come dimostra l'insoddisfazione spirituale alla base delle filosofie ellenistiche "etiche" (attente a come debba vivere l'uomo: epicureismo, stoicismo etc.), gli dei olimpici erano già in declino prima dell'inizio dell'era volgare.
    Quanto, poi, quello di Giuliano fosse un bellissimo quanto inutile tentativo di guarire un moribondo, chi può ignorarlo?
    Vi invito a dire la vostra e ad aprire il confronto. Se saprete dimostrarmi che il paganesimo è sopravvissuto in Europa anche dopo la fine del mondo antico, ne sarò molto contento (ho passato mesi a cercare delle rimanenze di paganesimo "consapevole" nel medioevo).
    Ultima modifica di Flavio Simmaco; 25-11-15 alle 21:11
    Haxel likes this.

  3. #3
    Papessa
    Data Registrazione
    11 May 2009
    Messaggi
    12,698
    Mentioned
    114 Post(s)
    Tagged
    2 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito Re: Dodecateismo

    Citazione Originariamente Scritto da Flavio Simmaco Visualizza Messaggio
    I greci, a differenza dei pagani di oggi, vedevano gli dei come uomini, con le loro passioni, meschinità e caratteristiche fisiche. Le elaborazioni relative all'Uno, al demiurgo etc., sono successive e di origine filosofica, non religiosa. Ho la netta impressione che il dodecateismo si avvicini di più alle filosofie new age (rispettabilissime e di profonda saggezza). Un uomo dell'antichità si riconoscerebbe in questa religione? A detta di molti filosofi e grandi dell'antichità e come dimostra l'insoddisfazione spirituale alla base delle filosofie ellenistiche "etiche" (attente a come debba vivere l'uomo: epicureismo, stoicismo etc.), gli dei olimpici erano già in declino prima dell'inizio dell'era volgare.
    Quanto, poi, quello di Giuliano fosse un bellissimo quanto inutile tentativo di guarire un moribondo, chi può ignorarlo?
    Vi invito a dire la vostra e ad aprire il confronto. Se saprete dimostrarmi che il paganesimo è sopravvissuto in Europa anche dopo la fine del mondo antico, ne sarò molto contento (ho passato mesi a cercare delle rimanenze di paganesimo "consapevole" nel medioevo).

    Il paganesimo politeista in realtà non è mai morto, ma sopravvive nel culto cristiano dei santi, ciascuno dei quali è preposto a protezione di una particolare attività, funzione, situazione, addirittura parte del corpo e a questo scopo viene pregato e invocato affinchè operi il miracolo o volga al bene unaa particolare circostanza.

    La chiesa monoteista ovviamente condanna, ma condanna in realtà più l'enucleazione del culto dalla matrice in cui fu inglobata che non la devozione in sè, visto che anche l'ortodossia cristiana è piena di santi assimilati ad una sorta di nuovi dei alla corte del dio unico.

    In realtà non vi è alcuna contraddizione tra monoteismo e conservazione di una sorta di pantheon di divinità minori in grado di intervenire sulla natura, sulle cose e i fatti del mondo, rispondere alle necessità della gente minuta. La natura, il cosmo nella sua immensità, sono ricchi di invisibili abitanti che reggono e presiedono a qualcosa, folla di spiriti del mondo, intelligenze particolari e specifiche preposte alla reggenza e alla protezione di un qualche elemento ed aspetto della natura, di rango inferiore o superiore o addirittura eccelso, che si possono, sapendolo fare, invocare, chiamare a sè, addirittura soggiogare al proprio volere. Vi è tutta una sapienza in proposito. La persona comune invoca il santo protettore, il saggio evoca l'intelligenza angelica preposta ad una determinata circostanza, ad un aspetto delle cose, ad un elemento particolare e gli ordina di agire, munito di quei simboli e sigilli che gli sono propri. E tutto ciò non esclude affatto la realtà del dio unico che riassume e ricapitola tutto l'esistente nel proprio seno prima e dopo la manifestazione.

    I culti pagani riattivati dunque in Grecia non mi sorprendono. Ma in realtà non basta il rito anamnestico e nostalgico del passato. Se i devoti non sono più in possesso della sapienza antica, di tutti quegli elementi atti a compiere un vero rituale efficace che sappia richiamare e rendere attiva una divinità, ancorchè essa sia ancora presente e disponibile nelle dimensioni invisibili, tutto è vano e si riduce ad una mera cerimonia folkloristica. Tutto ciò perchè come la Tradizione ci insegna, anche gli dei nascono, invecchiano e muoiono, spesso dopo essersi manifestati addirittura nel mondo. E se si vuole che agiscano dall'alto occorre "nutrirli", alimentarli, farli crescere e prosperare con un patrimonio di conoscenza che non credo oggi possieda più nessuno.
    Flavio Simmaco and Logomaco like this.
    "Così penseremo di questo mondo fluttuante: una stella all'alba; una bolla in un flusso; la luce di un lampo in una nube d'estate; una lampada tremula, un fantasma ed un sogno:"
    (Sutra di diamante)

  4. #4
    Forumista
    Data Registrazione
    21 Nov 2015
    Messaggi
    155
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Dodecateismo

    Sono d'accordo, credo che l'unico legame del moderno paganesimo con l'antico sia solo la nostalgica ammirazione del passato. Quanto al culto dei santi, ciò che hai detto è indubbio; tuttavia mi riferivo a forme di paganesimo "autoconsapevoli", magari in regioni periferiche dell'Europa cristiana...

  5. #5
    Apologia cattolica
    Data Registrazione
    23 Aug 2010
    Località
    Latina
    Messaggi
    31,951
    Mentioned
    118 Post(s)
    Tagged
    42 Thread(s)

    Predefinito Re: Dodecateismo

    nei paesi baltici è esistita ed esiste ancora un paganesimo che non è mai stato del tutto cancellato e ha riti e usi come nel passato, forse l'unico che si può dichiarare abbia legami concreti con il passato

    c'è invece la teoria wikka, che sostiene non essere mai tramontata, ma non è stata dimostrata
    Flavio Simmaco likes this.
    (Gv 3, 20-21)
    Chiunque infatti fa il male, odia la luce e non viene alla luce perché non siano svelate le sue opere. Ma chi opera la verità viene alla luce, perché appaia chiaramente che le sue opere sono state fatte in Dio

  6. #6
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Dodecateismo

    Citazione Originariamente Scritto da Flavio Simmaco Visualizza Messaggio
    Sono d'accordo, credo che l'unico legame del moderno paganesimo con l'antico sia solo la nostalgica ammirazione del passato. Quanto al culto dei santi, ciò che hai detto è indubbio; tuttavia mi riferivo a forme di paganesimo "autoconsapevoli", magari in regioni periferiche dell'Europa cristiana...
    Credo che il paganesimo trovi, in questo particolare periodo storico, un momento in cui possa rinascere. Le religioni ordinarie (intendo le tre mediterranee) hanno dimostrato tutta la loro impreparazione , ma sopratutto hanno deluso dato che ormai hanno lasciato intravvedere la loro natura ipocrita, violenta e dominatrice. Inoltre non lasciano all'individuo la possibilità di conoscere e padroneggiare le sue pulsioni. La natura è nostra madre e non possiamo mettere al centro solo l'uomo e i suoi interessi materiali, ma l'universo nella sua immensità, quelli che verranno, la conservazione delle risorse...... Molto si gioca dentro di noi, nelle nostre profondità alla ricerca dell'anima (finalizzando il tutto alla sua liberazione) sopratutto attraverso la conoscenza del "daimon"...

  7. #7
    Montagnardo
    Data Registrazione
    23 Jul 2015
    Messaggi
    6,375
    Mentioned
    314 Post(s)
    Tagged
    14 Thread(s)

    Predefinito Re: Dodecateismo

    Citazione Originariamente Scritto da primahyadum Visualizza Messaggio
    Il paganesimo politeista in realtà non è mai morto, ma sopravvive nel culto cristiano dei santi, ciascuno dei quali è preposto a protezione di una particolare attività, funzione, situazione, addirittura parte del corpo e a questo scopo viene pregato e invocato affinchè operi il miracolo o volga al bene unaa particolare circostanza.

    La chiesa monoteista ovviamente condanna, ma condanna in realtà più l'enucleazione del culto dalla matrice in cui fu inglobata che non la devozione in sè, visto che anche l'ortodossia cristiana è piena di santi assimilati ad una sorta di nuovi dei alla corte del dio unico.

    In realtà non vi è alcuna contraddizione tra monoteismo e conservazione di una sorta di pantheon di divinità minori in grado di intervenire sulla natura, sulle cose e i fatti del mondo, rispondere alle necessità della gente minuta. La natura, il cosmo nella sua immensità, sono ricchi di invisibili abitanti che reggono e presiedono a qualcosa, folla di spiriti del mondo, intelligenze particolari e specifiche preposte alla reggenza e alla protezione di un qualche elemento ed aspetto della natura, di rango inferiore o superiore o addirittura eccelso, che si possono, sapendolo fare, invocare, chiamare a sè, addirittura soggiogare al proprio volere. Vi è tutta una sapienza in proposito. La persona comune invoca il santo protettore, il saggio evoca l'intelligenza angelica preposta ad una determinata circostanza, ad un aspetto delle cose, ad un elemento particolare e gli ordina di agire, munito di quei simboli e sigilli che gli sono propri. E tutto ciò non esclude affatto la realtà del dio unico che riassume e ricapitola tutto l'esistente nel proprio seno prima e dopo la manifestazione.

    I culti pagani riattivati dunque in Grecia non mi sorprendono. Ma in realtà non basta il rito anamnestico e nostalgico del passato. Se i devoti non sono più in possesso della sapienza antica, di tutti quegli elementi atti a compiere un vero rituale efficace che sappia richiamare e rendere attiva una divinità, ancorchè essa sia ancora presente e disponibile nelle dimensioni invisibili, tutto è vano e si riduce ad una mera cerimonia folkloristica. Tutto ciò perchè come la Tradizione ci insegna, anche gli dei nascono, invecchiano e muoiono, spesso dopo essersi manifestati addirittura nel mondo. E se si vuole che agiscano dall'alto occorre "nutrirli", alimentarli, farli crescere e prosperare con un patrimonio di conoscenza che non credo oggi possieda più nessuno.
    Infatti si parla di Neo-Paganesimo non a caso, non è più il paganesimo antico, è un nuovo tipo di politeismo/panteismo che estrapola dal passato ma non può essere uguale ad esso.

  8. #8
    Forumista
    Data Registrazione
    21 Nov 2015
    Messaggi
    155
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Dodecateismo

    Non discuto questo, dico solo che questa sacralizzazione della natura non appartiene al paganesimo antico, almeno nel senso che per gli antichi l'uomo era comunque il vertice della natura sensibile (così si comprende la classificazione delle creature di Aristotele e la concezione platonica dell'essere umano).
    I romani sono i responsabili del primo grande disboscamento della storia: i nostri padri sono stati i primi esseri umani ad aver inciso sull'ordine naturale in modo macroscopico.
    Mi pare che il nuovo paganesimo sia totalmente moderno e post-industriale, una (ripeto- stimabilissima e molto positiva) filosofia new age che definirei eco-friendly.
    Haxel likes this.

  9. #9
    Forumista senior
    Data Registrazione
    02 Apr 2009
    Messaggi
    4,841
    Mentioned
    10 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Dodecateismo

    Citazione Originariamente Scritto da Flavio Simmaco Visualizza Messaggio
    Non discuto questo, dico solo che questa sacralizzazione della natura non appartiene al paganesimo antico, almeno nel senso che per gli antichi l'uomo era comunque il vertice della natura sensibile (così si comprende la classificazione delle creature di Aristotele e la concezione platonica dell'essere umano).
    I romani sono i responsabili del primo grande disboscamento della storia: i nostri padri sono stati i primi esseri umani ad aver inciso sull'ordine naturale in modo macroscopico.
    Mi pare che il nuovo paganesimo sia totalmente moderno e post-industriale, una (ripeto- stimabilissima e molto positiva) filosofia new age che definirei eco-friendly.
    Prima chiedi dei testi sul paganesimo, ma se sei un esperto o ti ritieni tale cosa chiedi? Le tue considerazioni sono solo tue, non sto nemmeno a commentarle dato che sono banalità! Per non dire di peggio.....

  10. #10
    Forumista
    Data Registrazione
    21 Nov 2015
    Messaggi
    155
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Dodecateismo

    Chiedo dei testi perché mi sto documentando via internet e vorrei essere certo di non leggere sciocchezze: dal poco che ho letto sul neopaganesimo e dalle mie conoscenze sul mondo antico (studio lettere classiche) mi sono fatto il convincimento che ho esposto sopra. Non avendo usato termini offensivi e non essendo religioso (meno che mai cattolico), non capisco la virulenza della reazione.
    Ho semplicemente constatato che il poco che so sulla nuova religione pagana non coincide con l'antica. Desidererei essere confutato piuttosto che insultato visto che esprimo un'opinione libera e non lesiva dell'altrui sensibilità (non ho assolutamente niente contro le nuove forme di spiritualità che ritengo per certi aspetti preferibili alle religioni abramitiche).
    Invito Sideros a spiegarmi verbatim quali mie affermazioni siano banali e perché.

 

 
Pagina 1 di 14 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Il dodecateismo o neoellenismo (nuovo paganesimo greco)
    Di Jerome nel forum Paganesimo e Politeismo
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-08-15, 10:59

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226