User Tag List

Pagina 3 di 8 PrimaPrima ... 234 ... UltimaUltima
Risultati da 21 a 30 di 78
Like Tree28Likes

Discussione: Renzi

  1. #21
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    5,877
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Renzi

    Citazione Originariamente Scritto da Supermario Visualizza Messaggio
    Vedi caro Froster non tanto tempo fa era Renzi ad essere segretario e la maggioranza dei parlamentari in mano alla "ditta", la quale piu' di una volta gli misero bastoni fra le ruote nonostante lui fosse segretario e le decisioni venissero prese dalla segreteria a maggioranza.. ma Renzi non ha mai cacciato mai nessuno dal partito.
    E ci si aspetta che coloro che a suo tempo furono "buffoni" oggi rispettino questa consuetudine.
    Piccolo dettaglio, Renzi doveva essere il "nuovo" e si comporta esattamente come si comportava la "ditta". Anzi, molto peggio, perché la ditta almeno la forma tendeva a rispettarla. Che poi vorrei capire chi ci è rimasto di quei "buffoni" della ditta, dato che se ne sono andati via quasi tutti dal PD...come del resto farà lo stesso Renzi fra qualche mese.

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #22
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2010
    Messaggi
    29,516
    Mentioned
    85 Post(s)
    Tagged
    13 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Renzi

    Citazione Originariamente Scritto da Biordo Visualizza Messaggio
    Piccolo dettaglio, Renzi doveva essere il "nuovo" e si comporta esattamente come si comportava la "ditta". Anzi, molto peggio, perché la ditta almeno la forma tendeva a rispettarla. Che poi vorrei capire chi ci è rimasto di quei "buffoni" della ditta, dato che se ne sono andati via quasi tutti dal PD...come del resto farà lo stesso Renzi fra qualche mese.
    C'ē una parte della sinistra, quella che tu rappresenti molto bene qui dentro, che continua a vedere come nemici gli avversari interni.
    In questo caso Renzi ( e combatti o sei ossessionato anche tu dal Matteo sbagliato).

    In passato I nemici della sinistra tafazzista erano Prodi e Veltroni.

  3. #23
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    5,877
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Renzi

    Citazione Originariamente Scritto da Dav. c. G. Visualizza Messaggio
    C'ē una parte della sinistra, quella che tu rappresenti molto bene qui dentro, che continua a vedere come nemici gli avversari interni.
    In questo caso Renzi ( e combatti anche tu il Matteo sbagliato).
    In passato I nemici della sinistra tafazzista erano Prodi e Veltroni.
    Il problema è che io non combatto proprio nessuno, è lui che non ne becca una. E che centrerà Prodi lo sai solo te.

  4. #24
    Sinistra = Mafia
    Data Registrazione
    12 Dec 2015
    Località
    Arciconfraternita di Santo Manganello
    Messaggi
    32,129
    Mentioned
    494 Post(s)
    Tagged
    28 Thread(s)

    Predefinito Re: Renzi

    Citazione Originariamente Scritto da Iannis Visualizza Messaggio
    Veramente divertenti le capovolte dei renziani che non vogliono ammettere che il loro idolo ha completamente cambiato idea per opportunismo.
    Senza neanche preoccuparsi di motivare a livello di contenuti la rinuncia ai pop-corn.
    Forse perchè per lui i contenuti sono secondari e perchè a livello di programmi Renzi non è mai stato così lontano dal M5S.
    A cominciare dall'anti-europeismo
    Sulla prima parte d'accordo, io lo dico da anni.

    Ma l'ultima frase è da premio Oscar, come il pericoloso socialista Trump.
    Hitler or Hell.
    #FreeBreivik

  5. #25
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    5,877
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Renzi

    VEDO CHE CHI DIFENDEVA RENZI A SPADA TRATTA ANCORA UN ANNO FA SI E' OPPORTUNAMENTE DILEGUATO MA PER CHI AVESSE ANCORA DUBBI....

    https://www.dagospia.com/rubrica-3/p...non-213744.htm

    SUBITO I GRUPPI”

    Alberto Gentili per il Messaggero

    Matteo Renzi ha deciso di bruciare i tempi. Non attenderà la kermesse della Leopolda, fissata per il 18 ottobre, per far scattare quella che chiama «separazione consensuale» dal Pd. «Ormai l'idea è nell'aria e non la si ferma», spiega l'ex premier ai suoi, «sento l'entusiasmo della nostra gente. E non farò di certo un partito di centro o una nuova Margherita. Farò un partito totalmente innovativo, una cosa che non si è mai vista in Italia». In tre parole: «Farò una renzata».



    Renzi viene descritto «gasatissimo» e «decisamente in palla». Impegnato a lavorare al nome della sua nuova creatura che sarà un cocktail tra Italia del sì, Italia in crescita.



    Per prima cosa, però, il senatore di Rignano vuole tranquillizzare il premier Giuseppe Conte e il leader dei 5Stelle, Luigi Di Maio: «Conte già l'ho sentito e gli ho spiegato che la mia è un'operazione in amicizia che non vuole in alcun modo mettere a rischio di nuovo governo. Del resto se c'è questo esecutivo il merito è mio, sono stato io a far capottare Salvini...», confida a chi insieme a lui sta lavorando al nuovo partito. E aggiunge: «Però nei prossimi giorni voglio incontrare personalmente Conte per dargli tranquillità. E se non sarò io, sarà Marattin a incontrare Di Maio per rasserenare pure lui. Noi scherzi non ne facciamo».

    L'obiettivo di Renzi, che non farà né la gioia dei 5Stelle, né tantomeno quella del Pd, è entrare a pieno titolo e in completa autonomia tra gli azionisti della nuova maggioranza. Con insegne, bandiere e capodelegazione nel governo: la ministra all'Agricoltura, Teresa Bellanova. Con la possibilità, perciò, di incidere sia nelle scelte che di volta in volta dovranno essere compiute dall'esecutivo, sia nella partita delle nomine che si aprirà in primavera quando dovranno essere scelti i nuovi vertici di Eni, Enel, Leonardo, Poste, Terna, etc.



    «NON È UNA MANOVRA DI PALAZZO»

    «Ma non vengano a dirci che la nostra è un'operazione di palazzo», arringa i suoi Renzi, «la narrazione di Zingaretti & C. è falsa. La nostra sarà un'operazione di popolo, altro che di palazzo. Ci sono già migliaia di comitati civici pronti a partire». Soprattutto sono già operativi i comitati Sempre avanti, tirati su da Roberto Giachetti e da Anna Ascani durante la corsa per le ultime primarie.



    L'altro punto su cui batte l'ex premier, quello che lo fa parlare di «separazione consensuale», è che con la nascita del nuovo partito «si toglie un alibi: sono stufo di fare il parafulmine, di essere indicato come quello che rompe tutto, frena, sabota e che è divisivo. Tanto più che non ho intenzione di portargli via i gruppi, me ne andrò via con un groppuscolo. Non farò campagna acquisti.


    Mi bastano una ventina di deputati per fare gruppo alla Camera e a palazzo Madama una decina di senatori che, se riusciamo a far passare un'interpretazione estensiva del regolamento del Senato, utilizzando ad esempio il simbolo del Psi di Nencini o quello di Scelta civica che si sono presentati alle elezioni, potranno costituire un gruppo autonomo pure lì».

    Secondo Dario Franceschini e Andrea Orlando, impegnati con Nicola Zingaretti a evitare la scissione, se Renzi parla di «groppuscolo» è perché «la sua campagna di arruolamento va a rilento. Stenta». E perché se portasse via troppi senatori dal gruppo dem, il capogruppo Andrea Marcucci (renziano doc) potrebbe essere immediatamente sostituito. L'ex premier invece boccia questa pista: «Lo faccio perché non voglio far male a nessuno. E perché, tempo qualche settimana, appena me ne sarò andato via io, nel Pd entreranno D'Alema e Bersani. Dunque, tolgo il disturbo».

    Non manca un riferimento a Franceschini che, da Cortona, ha lanciato un appello a restare nel partito («il Pd è casa tua»): «Dario è il primo a dover essere felice della nostra scelta», sostiene un renziano di alto rango, «gli resta il partito in mano. Il capo del Pd ormai è lui, mica Zingaretti. E Guerini e Lotti, una volta che ce ne saremo andati via noi, dovranno per forza di cose entrare nella corrente di Franceschini. L'attuale separazione non avrà più senso».

    Di certo c'è che se il governo rosso-giallo è nato, il merito va diviso tra Renzi e il ministro della Cultura, vero artefice della difficilissima trattativa con Conte e Di Maio. Ed è altrettanto certo che, per scongiurare la scissione, c'è chi ha proposto a Giachetti di diventare presidente del Pd.
    amaryllide likes this.

  6. #26
    Forumista senior
    Data Registrazione
    27 Feb 2013
    Località
    Pistorium, sepulcrum Catilinae
    Messaggi
    2,603
    Mentioned
    8 Post(s)
    Tagged
    1 Thread(s)

    Predefinito Re: Renzi

    Giachetti presidente del PD da dimissionario? Mi pare simile all'offerta disperata del ganassa a Di Maio.....Stia molto attento il bomba.
    La Toscana questa volta non lo segue.
    y es pa' lante que vamos..

  7. #27
    Klassenkampf ist alles!
    Data Registrazione
    31 May 2009
    Messaggi
    26,715
    Mentioned
    446 Post(s)
    Tagged
    29 Thread(s)

    Predefinito Re: Renzi

    Citazione Originariamente Scritto da Dav. c. G. Visualizza Messaggio
    C'ē una parte della sinistra, quella che tu rappresenti molto bene qui dentro, che continua a vedere come nemici gli avversari interni.
    Renzi non è avversario interno di un partito di sinistra, Renzi non è nemmeno lontanamente di sinistra, da sempre. I "comitati civici" non prendono il nome per caso da quelli organizzati dal clericofascista Gedda in funzione anticomunista.
    "Una vecchia barzelletta sovietica, diceva, cos’è il deviazionismo? È andare dritti quando la linea va a zig zag. Ecco, io sono un deviazionista"

  8. #28
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    5,877
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Renzi

    Mio post del 26 giugno 2018 che è stato pure censurato dalla moderazione:

    Citazione Originariamente Scritto da Biordo Visualizza Messaggio
    ll'ultimo dinosauro rischia di essere Martina, sul quale è in effetti inutile infierire. Renzi è il dinosauro che poteva trombarsi milioni e milioni di dinosaure e invece si è ammazzato di seghe.

    Comunque, per continuare con forbite metafore, almeno sembra che si stia finalmente sciacquando dai coglioni per fare danni da altre parti:


    Europee, Macron lavora a piattaforma comune con Renzi e Ciudadanos - Rai News
    Ci ha messo un anno ma bisognava essere ciechi e sordi per non capirlo. ma il tempo è galantuomo.
    Il PD con tutti i suoi problemi oggi è un partito migliore (seppure purtroppo ancora lontanissimo da come dovrebbe essere).
    amaryllide likes this.

  9. #29
    Forumista esperto
    Data Registrazione
    31 Mar 2010
    Messaggi
    29,516
    Mentioned
    85 Post(s)
    Tagged
    13 Thread(s)
    Inserzioni Blog
    2

    Predefinito Re: Renzi

    Citazione Originariamente Scritto da Biordo Visualizza Messaggio
    VEDO CHE CHI DIFENDEVA RENZI A SPADA TRATTA ANCORA UN ANNO FA SI E' OPPORTUNAMENTE DILEGUATO MA PER CHI AVESSE ANCORA DUBBI....

    https://www.dagospia.com/rubrica-3/p...non-213744.htm

    SUBITO I GRUPPI”

    Alberto Gentili per il Messaggero

    Matteo Renzi ha deciso di bruciare i tempi. Non attenderà la kermesse della Leopolda, fissata per il 18 ottobre, per far scattare quella che chiama «separazione consensuale» dal Pd. «Ormai l'idea è nell'aria e non la si ferma», spiega l'ex premier ai suoi, «sento l'entusiasmo della nostra gente. E non farò di certo un partito di centro o una nuova Margherita. Farò un partito totalmente innovativo, una cosa che non si è mai vista in Italia». In tre parole: «Farò una renzata».



    Renzi viene descritto «gasatissimo» e «decisamente in palla». Impegnato a lavorare al nome della sua nuova creatura che sarà un cocktail tra Italia del sì, Italia in crescita.



    Per prima cosa, però, il senatore di Rignano vuole tranquillizzare il premier Giuseppe Conte e il leader dei 5Stelle, Luigi Di Maio: «Conte già l'ho sentito e gli ho spiegato che la mia è un'operazione in amicizia che non vuole in alcun modo mettere a rischio di nuovo governo. Del resto se c'è questo esecutivo il merito è mio, sono stato io a far capottare Salvini...», confida a chi insieme a lui sta lavorando al nuovo partito. E aggiunge: «Però nei prossimi giorni voglio incontrare personalmente Conte per dargli tranquillità. E se non sarò io, sarà Marattin a incontrare Di Maio per rasserenare pure lui. Noi scherzi non ne facciamo».

    L'obiettivo di Renzi, che non farà né la gioia dei 5Stelle, né tantomeno quella del Pd, è entrare a pieno titolo e in completa autonomia tra gli azionisti della nuova maggioranza. Con insegne, bandiere e capodelegazione nel governo: la ministra all'Agricoltura, Teresa Bellanova. Con la possibilità, perciò, di incidere sia nelle scelte che di volta in volta dovranno essere compiute dall'esecutivo, sia nella partita delle nomine che si aprirà in primavera quando dovranno essere scelti i nuovi vertici di Eni, Enel, Leonardo, Poste, Terna, etc.



    «NON È UNA MANOVRA DI PALAZZO»

    «Ma non vengano a dirci che la nostra è un'operazione di palazzo», arringa i suoi Renzi, «la narrazione di Zingaretti & C. è falsa. La nostra sarà un'operazione di popolo, altro che di palazzo. Ci sono già migliaia di comitati civici pronti a partire». Soprattutto sono già operativi i comitati Sempre avanti, tirati su da Roberto Giachetti e da Anna Ascani durante la corsa per le ultime primarie.



    L'altro punto su cui batte l'ex premier, quello che lo fa parlare di «separazione consensuale», è che con la nascita del nuovo partito «si toglie un alibi: sono stufo di fare il parafulmine, di essere indicato come quello che rompe tutto, frena, sabota e che è divisivo. Tanto più che non ho intenzione di portargli via i gruppi, me ne andrò via con un groppuscolo. Non farò campagna acquisti.


    Mi bastano una ventina di deputati per fare gruppo alla Camera e a palazzo Madama una decina di senatori che, se riusciamo a far passare un'interpretazione estensiva del regolamento del Senato, utilizzando ad esempio il simbolo del Psi di Nencini o quello di Scelta civica che si sono presentati alle elezioni, potranno costituire un gruppo autonomo pure lì».

    Secondo Dario Franceschini e Andrea Orlando, impegnati con Nicola Zingaretti a evitare la scissione, se Renzi parla di «groppuscolo» è perché «la sua campagna di arruolamento va a rilento. Stenta». E perché se portasse via troppi senatori dal gruppo dem, il capogruppo Andrea Marcucci (renziano doc) potrebbe essere immediatamente sostituito. L'ex premier invece boccia questa pista: «Lo faccio perché non voglio far male a nessuno. E perché, tempo qualche settimana, appena me ne sarò andato via io, nel Pd entreranno D'Alema e Bersani. Dunque, tolgo il disturbo».

    Non manca un riferimento a Franceschini che, da Cortona, ha lanciato un appello a restare nel partito («il Pd è casa tua»): «Dario è il primo a dover essere felice della nostra scelta», sostiene un renziano di alto rango, «gli resta il partito in mano. Il capo del Pd ormai è lui, mica Zingaretti. E Guerini e Lotti, una volta che ce ne saremo andati via noi, dovranno per forza di cose entrare nella corrente di Franceschini. L'attuale separazione non avrà più senso».

    Di certo c'è che se il governo rosso-giallo è nato, il merito va diviso tra Renzi e il ministro della Cultura, vero artefice della difficilissima trattativa con Conte e Di Maio. Ed è altrettanto certo che, per scongiurare la scissione, c'è chi ha proposto a Giachetti di diventare presidente del Pd.
    Finalmente Renzi divide le sue sorti dal Pd. L'unica accusa che gli si può fare è non averlo fatto prima.
    Prima di tutto vorrei distinguere questa separazione consensuale con la scissione dei Bersani, degli Speranza e dei D'Alema ( che prima di andarsene hanno distrutto il Pd, con aiuti di alcuni poi rimasti nel partito, attaccando tutti i giorni, anche sui media ed anche il giorno stesso di elezioni importanti, il segretario eletto da 2 milioni di elettori alle primarie e con il 70 per cento dei voti).
    Poi era ormai noto a tutti che stare nello stesso partito ci si faceva solo del male visto che, come dice bene Renzi, lui è sempre stato visto come un intruso dai capicorrente della sinistra post ds.
    E combattuto quindi con armi di fuoco amico da dentro e da fuori del partito.

    Inoltre questa maggioranza di governo mi sembra per ora troppo spostata a sinistra nei programmi mentre l'opposizione è dominata dalla destra estrema e pericolosa di Salvini.

    Quindi bisogna evitare che molti altri voti dei moderati, dei liberali, dei liberali riformisti, possano andare a Salvini solo per contrapposizione al governo.
    Il movimento di Renzi mi sembra adatto a raccogliere questi voti. Lui non può più temere un fuoco amico (quello che fa più male politicamente) ed ha anche una buona organizzazione nei comitati civici e sul web; e tanti che lo seguono (tanti rispetto alla forza elettorale che potrebbe adesso avere) e che hanno analizzato e capito bene le cose fatte nel governo in questi anni.
    Meloni e Salvini, la destra burina che con la flat tax dimostra di stare dalla parte dei ricchi e contro il popolo.

  10. #30
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    04 May 2009
    Messaggi
    5,877
    Mentioned
    17 Post(s)
    Tagged
    5 Thread(s)

    Predefinito Re: Renzi

    Citazione Originariamente Scritto da Dav. c. G. Visualizza Messaggio
    Finalmente Renzi divide le sue sorti dal Pd. L'unica accusa che gli si può fare è non averlo fatto prima.
    Prima di tutto vorrei distinguere questa separazione consensuale con la scissione dei Bersani, degli Speranza e dei D'Alema ( che prima di andarsene hanno distrutto il Pd, con aiuti di alcuni poi rimasti nel partito, attaccando tutti i giorni, anche sui media ed anche il giorno stesso di elezioni importanti, il segretario eletto da 2 milioni di elettori alle primarie e con il 70 per cento dei voti).
    Poi era ormai noto a tutti che stare nello stesso partito ci si faceva solo del male visto che, come dice bene Renzi, lui è sempre stato visto come un intruso dai capicorrente della sinistra post ds.
    E combattuto quindi con armi di fuoco amico da dentro e da fuori del partito.

    Inoltre questa maggioranza di governo mi sembra per ora troppo spostata a sinistra nei programmi mentre l'opposizione è dominata dalla destra estrema e pericolosa di Salvini.

    Quindi bisogna evitare che molti altri voti dei moderati, dei liberali, dei liberali riformisti, possano andare a Salvini solo per contrapposizione al governo.
    Il movimento di Renzi mi sembra adatto a raccogliere questi voti. Lui non può più temere un fuoco amico (quello che fa più male politicamente) ed ha anche una buona organizzazione nei comitati civici e sul web; e tanti che lo seguono (tanti rispetto alla forza elettorale che potrebbe adesso avere) e che hanno analizzato e capito bene le cose fatte nel governo in questi anni.
    Auguroni, sarà un successone.

    Concordo che non si può assimilare alla scissione (comunque sbagliata) di Bersani. Bersani se ne è andato non condividendo la linea del partito a maggioranza renziana. Renzi se ne va da un partito che ha appena fatto tutto quello che voleva lui....

    riconosco che fa benissimo a cercare gli elettori berlusconiani, l'elettore di sinistra questi continui voltafaccia da house of cards (sua serie preferita, ipse dixit) non li perdona.
    amaryllide likes this.

 

 
Pagina 3 di 8 PrimaPrima ... 234 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Conto alla rovescia per il governo Renzi....e per Renzi....
    Di Bilbo nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 10-09-14, 19:01
  2. Il fratello di Renzi rottama la legge sui gay che vuole Renzi
    Di svicolone nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 18-04-14, 16:22
  3. Renzi o non Renzi il 61% degli italiani vuole il voto entro sei mesi
    Di adry571 nel forum Il Termometro Politico
    Risposte: 167
    Ultimo Messaggio: 19-02-14, 08:53
  4. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08-02-14, 13:37
  5. Risposte: 67
    Ultimo Messaggio: 11-04-13, 00:49

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226