User Tag List

Pagina 1 di 14 1211 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 135
Like Tree11Likes

Discussione: Carceri

  1. #1
    Oli
    Oli è offline
    Moderatore
    Data Registrazione
    24 Mar 2002
    Località
    Leno BS
    Messaggi
    32,491
    Mentioned
    52 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Carceri

    Una persona che ascolta regolarmente Radio Radicale non può non conoscere le condizioni in cui versano le persone detenute in Italia. Non ci sono aggettivi adeguati, è tutto uno schifo.
    Ebbene, la scorsa settimana sono stato a visitare Alcatraz, la famosa prigione di massima sicurezza americana che molti di noi conoscono per via dei numerosi film lì ambientati. Ebbene, la cosa che mi ha stupito è che io ci sono andato con un'idea diversa rispetto a tutti gli altri. Io avevo in mente le descrizioni che si sentono i martedì sera in radio e ai miei occhi ALcatraz non è apparsa tanto terribile.
    Certo, le stanze erano minuscole e tutte singole, ma perlomeno il cibo era di buona qualità, gli abiti erano lavati con regolarità e l'assistenza sanitaria garantita per tutti. Inoltre le celle erano oltre 300, ma mai tutte utilizzate contemporaneamente.

    E' triste dirlo, ma vicino alle carceri italiane Alcatraz non mi è parsa tanto male.

    Ovvio che poi bisognava esserci per capire, ma così, a prima vista questa è l'impressione che ne ho avuto.

    Ciao
    There are only 10 types of people in the world: those who understand binary and those who don't

    http://openflights.org/banner/f.pier.png

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    *****istrator
    Data Registrazione
    29 Mar 2009
    Messaggi
    863
    Mentioned
    15 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Carceri

    Una questione urgente sul piano costituzionale e civile
    Dov’è finita la voglia di risolvere i problemi delle carceri italiane?
    Andrea de Liberato

    Il Presidente Napolitano, per denunciare il disumano e criminale stato delle carceri italiane, parlò, la scorsa estate, di “questione di prepotente urgenza sul piano costituzionale e civile”, ma si è poi dileguato, lasciando il solo Marco Pannella a lottare nonviolentemente, insieme a Radicali come Rita Bernardini e Irene Testa, per il ripristino della legalità.



    I numeri sono impietosi: 67.000 detenuti a fronte di 44.000 posti disponibili, 7.000 agenti mancanti, oltre il 40% dei detenuti in attesa di giudizio (una percentuale doppia rispetto al resto dell’Europa), mentre le morti violente sono circa il quadruplo rispetto agli Stati Uniti. Per il sovraffollamento, invece, il nostro Paese è secondo solo alla Serbia nella triste classifica. Per fare un esempio, il carcere di Poggioreale ospita 2.700 detenuti a fronte di 1.200 posti.

    Negli ultimi dieci anni, anche ottanta agenti di custodia si sono tolti la vita: il dramma delle carceri non appartiene solo ai detenuti. Ma, purtroppo, anche i sindacati, dopo aver più volte denunciato la gravità della situazione, hanno perso ogni capacità di iniziativa e sono precipitati nel sonnambulismo, al pari del Parlamento e di tutti i partiti, con l’unica meritoria eccezione dei Radicali.



    Continua impietosamente il drammatico fenomeno dei suicidi in carcere: sono stati 63 nel 2011, mentre quest’anno siamo già a quota 14.



    Il recente decreto “svuota carceri” è solo una misura palliativa che non porterà a nulla: è troppo limitata per riportare la giustizia italiana nell’alveo della legalità e del diritto. Soprattutto, il problema non è limitato solo alle carceri: tutto il sistema giudiziario è allo sfascio. L’arretrato da smaltire ammonta ormai a oltre nove milioni di processi e raggiungerà, di questo passo, i dieci milioni: processi che, in larga parte, non verranno mai celebrati, perché interrotti dalla prescrizione, una vera e propria “aministia di classe”. Le prescrizioni sono ormai centottantamila l’anno e il vicepresidente del Csm Michele Vietti ha dichiarato: “Stop alla prescrizione che premia l'imputato”.



    Nel migliore dei casi, i cittadini dovranno aspettare molti anni per ottenere una sentenza, mentre sono troppi i “reati senza vittime”, come quelli previsti dalle leggi Fini-Giovanardi e Bossi-Fini, che criminalizzano migliaia di persone per fatti che, presi a sé, non provocano nessun danno alla società.



    L’unica via di uscita è l’amnistia proposta da Pannella, come primo doveroso passo di una necessaria riforma della giustizia, che preveda depenalizzazioni dei reati minori, la discrezionalità dell’azione penale, sulla depenalizzazione dei reati minori, sull’ampliamento delle misure alternative alla detenzione e sull’antiproibizionismo.



    E’ venuta l’ora di intervenire urgentemente con l’amnistia per la Repubblica Italiana, che non può più permettersi di rimanere illegale e criminale, contravvenendo alle sue stesse leggi e alle norme basilari del diritto.



    Il Presidente Napolitano ha il dovere di usare pienamente i suoi poteri costituzionali e di inviare un messaggio alle Camere, per ripristinare la legalità in una Repubblica condannata non solo dalla Corte Europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo, ma dai suoi stessi tribunali.



    Voltaire scrisse: "Tu continui a parlarmi degli archi e dei costumi della tua gente per convincermi di quanto siano buone le leggi civili e i comportamenti dei tuoi paesi (...) No, amico mio, parlami di come funzionano i tribunali e soprattutto delle carceri e di come ci vive e ci muore la gente".



    La riforma della Giustizia e delle carceri, a partire dall’amnistia, è una battaglia liberale. E’ la battaglia di Marco Pannella e dei Radicali.





    Andrea de Liberato


    L'ideale - Informazione oltre le consuetudini

  3. #3
    Forumista junior
    Data Registrazione
    06 Aug 2012
    Messaggi
    45
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Carceri

    Il problema principale delle carceri italiani sembra essere il sovraffollamento. Progettate per circa 44mila detenuti, ne devono accogliere quasi settantamila. Diventerebbero invivibili anche se si trattasse di edifici modernii ed efficienti, cosa che evidentemente non è.
    La soluzione proposta dai Radicali italiani è, se ho ben compreso, l'amnistia. Sarebbe sicuramente un provvedimento utile per far "sgonfiare" la drammaticità del problema, ma purtroppo non risolutivo. E' necessario accompagnare l'amnistia con una politica di sana e mirata depenalizzazione e ridefinizione delle pene (in alcuni casi, troppo elevate) e con un maggior coraggio nell'applicazione delle pene alternative. Si può fare (se s vuole).
    Ultima modifica di Mastro Titta; 08-08-12 alle 13:12

  4. #4
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,478
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    101 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Carceri

    quello che proponi sono anche le proposte radicali.
    vi aggiungo(e i radicali sono d'accordo) una legalizzazione del commercio di droga che diminuerebbe non solo il numero di persone in galera ma anche il carico di lavoro su magistrati/polizia che così potrebbero occuparsi di reati più gravi che fumare lo spinello

  5. #5
    Anti-taliban
    Data Registrazione
    13 Oct 2009
    Messaggi
    5,058
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    1 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Carceri

    Ma come soluzione, non si potrebbero rimandare nel loro paese i detenuti stranieri, che rappresentano il 38% del totale?

  6. #6
    email non funzionante
    Data Registrazione
    22 Jul 2012
    Messaggi
    16,478
    Inserzioni Blog
    1
    Mentioned
    101 Post(s)
    Tagged
    8 Thread(s)

    Predefinito Re: Carceri

    sugli stranieri, vi sono due problemi:

    1- che mica sono fessi e ti dicono la nazionalità se li rimandi in patria!
    2- molti (secondo il tuo link 12 mila) sono in galera per una legge assurda: la bossi-fini.


    secondo me, invece di concentrarsi a prendersela con gli immigrati, dovremmo pensare a far qualcosa anche per gli italiani... magari a garantire che non si vada in galera(tranni rari casi) se non si è condannati.
    infatti in italia i detenuti in attesa di giudizio sono bene il 42% della popolazione carceraria (Processi lumaca, Severino:28mila in attesa di giudizio - IlGiornale.it)


    Citazione Originariamente Scritto da Jared Visualizza Messaggio
    Ma come soluzione, non si potrebbero rimandare nel loro paese i detenuti stranieri, che rappresentano il 38% del totale?

  7. #7
    Forumista junior
    Data Registrazione
    06 Aug 2012
    Messaggi
    45
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Carceri

    Caro Jared, quello che tu proponi si potrebbe fare ma sarebbe necessario cambiare la normativa processuale, introducendo una nuova forma di sospensione della pena. Un accordo tra il detenuto extracomunitario (che non debba scontare più di cinque anni di reclusione) e lo Stato per il quale il primo si impegna a ritornare nel suo Paese (o, se rischia persecuzioni, ovunque lo vogliano) e non far ritorno sul suolo italiano per almeno vent'anni e il secondo rinuncia alla "pretesa punitiva". E' ovvio che, se il detenuto non ottempera e non lascia l'Italia, la pena riprende (e si può pensare ad una maggiorazione).
    Il fatto è che - se passare una simile legge - sarebbero i Paesi di provenienza a fare un casino.
    Ultima modifica di Mastro Titta; 09-08-12 alle 10:04

  8. #8
    Me ne frego
    Data Registrazione
    06 Nov 2009
    Messaggi
    128,079
    Inserzioni Blog
    11
    Mentioned
    602 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: Carceri

    Citazione Originariamente Scritto da Mastro Titta Visualizza Messaggio
    Caro Jared, quello che tu proponi si potrebbe fare ma sarebbe necessario cambiare la normativa processuale, introducendo una nuova forma di sospensione della pena. Un accordo tra il detenuto extracomunitario (che non debba scontare più di cinque anni di reclusione) e lo Stato per il quale il primo si impegna a ritornare nel suo Paese (o, se rischia persecuzioni, ovunque lo vogliano) e non far ritorno sul suolo italiano per almeno vent'anni e il secondo rinuncia alla "pretesa punitiva". E' ovvio che, se il detenuto non ottempera e non lascia l'Italia, la pena riprende (e si può pensare ad una maggiorazione).
    Il fatto è che - se passare una simile legge - sarebbero i Paesi di provenienza a fare un casino.
    La dovrebbero rispettare se si facesse una legge del genere, noi le loro leggi le rispettiamo e se non le rispetiamo ce le fanno rispettare loro.
    _Non rinnegare e non restaurare__


    Difendi la nazione come nei tempi passati, in modo moderno:" fotti lo Stato antifascista! "(Giò)
    L'invidia ha due bocche; con una sputa miele , con l'altra sputa veleno e fiele

  9. #9
    Forumista junior
    Data Registrazione
    06 Aug 2012
    Messaggi
    45
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Re: Carceri

    Citazione Originariamente Scritto da ada desantis Visualizza Messaggio
    La dovrebbero rispettare se si facesse una legge del genere, noi le loro leggi le rispettiamo e se non le rispetiamo ce le fanno rispettare loro.
    Non è così semplice. Alcuni potrebbero parlare di "espulsione giudiziaria di massa" altri di "discriminazione nei confronti di chi non è straniero". Le vie della polemica sono infinite. Ma è un'idea, credo, che potrebbe essere approfondita.

  10. #10
    Me ne frego
    Data Registrazione
    06 Nov 2009
    Messaggi
    128,079
    Inserzioni Blog
    11
    Mentioned
    602 Post(s)
    Tagged
    9 Thread(s)

    Predefinito Re: Carceri

    Citazione Originariamente Scritto da Mastro Titta Visualizza Messaggio
    Non è così semplice. Alcuni potrebbero parlare di "espulsione giudiziaria di massa" altri di "discriminazione nei confronti di chi non è straniero". Le vie della polemica sono infinite. Ma è un'idea, credo, che potrebbe essere approfondita.
    Si è un'idea ,che potrebbe essere approfondita.
    _Non rinnegare e non restaurare__


    Difendi la nazione come nei tempi passati, in modo moderno:" fotti lo Stato antifascista! "(Giò)
    L'invidia ha due bocche; con una sputa miele , con l'altra sputa veleno e fiele

 

 
Pagina 1 di 14 1211 ... UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Le carceri scoppiano
    Di Lotta Europea nel forum Politica Nazionale
    Risposte: 145
    Ultimo Messaggio: 13-12-10, 18:07
  2. Carceri
    Di danko (POL) nel forum Comunismo e Comunità
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 26-08-08, 12:44
  3. Le due carceri
    Di mustang nel forum Centrodestra Italiano
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 03-06-07, 08:57
  4. Carceri?
    Di Kirillov nel forum Liberalismo e Libertarismo
    Risposte: 17
    Ultimo Messaggio: 19-02-05, 17:09
  5. carceri d'oro
    Di Shambler nel forum Fondoscala
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20-05-03, 23:35

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226