User Tag List

Risultati da 1 a 8 di 8
Like Tree1Likes
  • 1 Post By PINOCCHIO (POL)

Discussione: Lingua veneta

  1. #1
    Sua Eccellenza
    Data Registrazione
    07 Aug 2006
    Località
    Questo mondo è sempre più marcio...
    Messaggi
    18,554
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito Lingua veneta

    Ciao a tutti..
    Vorrei porvi una questione linguistica.. Mi pare che la lingua veneta sia molto parlata nella vostra regione,no? Secondo voi come si muoverà Galan? La valorizzerà in quanto parte integrante della storia e cultura del Veneto e farà in modo di aumentare la sua diffusione fra i giovani o no?

    •   Alt 

      TP Advertising

      advertising

       

  2. #2
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    9,155
    Mentioned
    163 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Gherradori
    Ciao a tutti..
    Vorrei porvi una questione linguistica.. Mi pare che la lingua veneta sia molto parlata nella vostra regione,no? Secondo voi come si muoverà Galan? La valorizzerà in quanto parte integrante della storia e cultura del Veneto e farà in modo di aumentare la sua diffusione fra i giovani o no?
    Ciao, devi sapere che se al di fuori del Veneto la situazione linguistica sembra "florida", in realtà siamo allo sbando.
    La lingua veneta è praticamente morta.
    Sono passati 140 anni dall'occupazione italiana, e le conseguenze linguistiche sono che la lingua veneta è orrendamente italianizzata.
    Nessuno si occupa di aggiornare la nostra lingua per poter parlare di tutto quello che rigaurda la realtà odeirna: il risultato è che si prendono parole italiane e le si venetizzano, credendo così, stupidamente, di parlare veneto.
    Voi in Sardegna come vi state muovendo?
    Di fronte a questo problema della mancanza di aggiornamento della lingua, cosa fate, vi servite di parole italiane o c'è una istituzione linguistica sarda che aggiorna la vostra lingua e recupera le parole dimenticate?
    Per me nella terra veneta ci vuole un'accademia della lingua veneta che faccia questo lavoro, di creazione di parole nuove, seguendo naturalmente la struttura del veneto, e di recupero delle parole dimenticate.
    Quindi ti ripeto, non farti ingannare da impressioni superficiali, la lingua veneta è praticamente morta e la situazione è critica.
    Fammi sapere, ciao.

  3. #3
    Sua Eccellenza
    Data Registrazione
    07 Aug 2006
    Località
    Questo mondo è sempre più marcio...
    Messaggi
    18,554
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lanzichenecco
    Ciao, devi sapere che se al di fuori del Veneto la situazione linguistica sembra "florida", in realtà siamo allo sbando.
    La lingua veneta è praticamente morta.
    Sono passati 140 anni dall'occupazione italiana, e le conseguenze linguistiche sono che la lingua veneta è orrendamente italianizzata.
    Nessuno si occupa di aggiornare la nostra lingua per poter parlare di tutto quello che rigaurda la realtà odeirna: il risultato è che si prendono parole italiane e le si venetizzano, credendo così, stupidamente, di parlare veneto.
    Voi in Sardegna come vi state muovendo?
    Di fronte a questo problema della mancanza di aggiornamento della lingua, cosa fate, vi servite di parole italiane o c'è una istituzione linguistica sarda che aggiorna la vostra lingua e recupera le parole dimenticate?
    Per me nella terra veneta ci vuole un'accademia della lingua veneta che faccia questo lavoro, di creazione di parole nuove, seguendo naturalmente la struttura del veneto, e di recupero delle parole dimenticate.
    Quindi ti ripeto, non farti ingannare da impressioni superficiali, la lingua veneta è praticamente morta e la situazione è critica.
    Fammi sapere, ciao.
    Ciao,scusa il ritardo..
    mi dispiace molto per la situazione della vostra lingua,che peraltro a me piace molto,così come il veneto e tutto ciò che lo riguarda. Eppure la lingua veneta ha la fama di essere molto parlata e molto diffusa,anche fra i giovani. Come hai detto tu,era un'impressione superficiale.
    Il problema dell'italianizzazione è gravissimo,e tocca un po' tutte le lingue minoritarie in italia,a quanto pare veneto compreso.
    Ho letto da qualche parte di un "caligo" che magicamente è diventato "nebia" nel vento parlato dai giovani..
    Mi chiedi come ci stiamo muovendo in Sardegna.. fortunatamente ci siamo mossi in tempo per evitare una prematura dipartita della nostra lingua. Esistono un paio di accademie,e anche alcuni corsi scolastici,anche se non sono applicati in tutte le scuole. In alcune zone esiste anche la segnaletica bilingue. Pochi sono i giovani che parlano il sardo, ma fortunatamente riusciamo (più o meno) ad evitare l'italianizzazione.
    In che modo? è presto detto: per quanto riguarda i termini "nuovi",legati alla realtà odierna,esistono diversi siti,che fungono da istituzioni linguistiche,e creano delle parole corrispondenti in sardo.
    Es.televisione= telebisùra.
    Purtroppo non tutti sono al corrente di questo fatto,e quando bisogna usare un termine che in sardo non esiste, "sardizzano" il termine italiano. Ma non è un grandissimo problema.
    Questo forse è il motivo per cui la situazione del veneto è diversa da quella del sardo:a voi servirebbe,come hai detto tu,un accademia che funga da istituzione linguistica,e così si eviterebbe che molti termini vadano persi.

  4. #4
    Moderatore
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    4,076
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Gherradori,
    lanzichenecco ha una visione tutta sua della linguistica.

    Per essere sintetici possiamo dire che il punto positivo è che abbiamo molti parlanti, il fatto negativo è che non riusciamo ad entrare nelle scuole e che da dieci anni la maggioranza assoluta dei genitori NON insegna il veneto ai bambini.

    Da più di 6 mesi stiamo aspettando che il Consiglio Regionale esamini la proposta di legge per il riconoscimento della cultura e della lingua veneta, una proposta apartitica ed apolitica che parte dalla società civile veneta ed è appoggiata dal voto di istituzioni importanti.

    Settembre 2004
    Alla prima Festa dei veneti a Cittadella, alla presenza di migliaia di persone, viene lanciata dal Coordinamento Associazioni Venete la proposta di dare un riconoscimento legislativo alla nostra cultura
    Nei mesi successivi le Associazioni culturali organizzano decine di convegni, dibattiti pubblici e volantinaggi per sensibilizzare l’opinione pubblica in merito alla richieste del CAV.
    Gennaio 2005
    La Provincia di Vicenza approva all’unanimità una mozione per chiedere che la lingua veneta sia inserita nell’elenco delle lingue meritevoli di essere tutelate dallo stato italiano.
    Maggio 2005
    Il Consiglio Provinciale di Vicenza approva con un voto trasversale ai partiti e a larghissima maggioranza la proposta di legge regionale per il riconoscimento della cultura e della lingua veneta che prevede anche l’insegnamento facoltativo della storia, della cultura e della lingua veneta nelle scuole, sul modello di quella piemontese.
    Sui muri di tutto il Veneto compaiono migliaia di manifesti di ringraziamento e di sostegno, sul territorio continua la campagna di sensibilizzazione delle associazioni.
    Settembre 2005
    Migliaia di persone si ritrovano alla seconda Festa dei veneti per sostenere il diritto dei Veneti ad un riconoscimento della propria identità. Vengono raccolte migliaia di firme indirizzate al Presidente della Regione del Veneto Giancarlo Galan affinchè si dia da fare per accelerare l’iter della proposta di legge.
    Ottobre 2005
    Il Consiglio Provinciale di Treviso approva a larghissima maggioranza una proposta di legge “gemella” di quella vicentina.
    Nel frattempo i rappresentanti del CAV alla presenza della stampa consegnano le migliaia di cartoline raccolte al Vice Presidente Luca Zaia, assessore all’Identità veneta, chiedendo un suo impegno personale al riguardo.
    Il 15 Ottobre diverse centinaia di persone manifestano a Venezia con Raixe Venete per chiedere che la Proposta di Legge Regionale sia discussa al più presto in Commissione Cultura della Regione Veneto.
    Febbraio 2006 La Commissione approva la Proposta di legge.
    Tocca ora al Consiglio Regionale Veneto, il Parlamento dei Veneti, esaminare la proposta delle Province di Vicenza e Treviso e decidere se approvarla o meno.

  5. #5
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    9,155
    Mentioned
    163 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Ciao Gherradori, come hai potuto leggere nel messaggio di pinocchio, molti veneti sono ancora convinti che la loro lingua sia vitale.
    Non so quale siano motivi che li spingono a non voler affrontare la realtà, che è come ti ripeto questa: la lingua veneta è praticamente morta.
    Pinocchio ti ha parlato di proposte di legge per far riconoscere la lingua veneta dalla regione Veneto, e di speranze di vederla insegnata nelle scuole.
    Queste persone però, in malafede penso a questo punto, non si domandano cosa si chiede alla regione di tutelare e cosa si intenda insegnare nelle scuole.
    E' LAMPANTE che quella che viene parlata oggi nella terra veneta non è che una lingua ORRENDAMENTE ITALIANIZZATA.
    Come ti dicevo i veneti, me compreso, per poter parlare di tutto ciò che riguarda la realtà odierna prendono parole italiane e le venetizzano, credendo così, STUPIDAMENTE, di parlare veneto.
    Quindi è ridicolo, come puoi capire, darsi da fare per far riconoscere dalla regione Veneto una lingua praticamente morta, o per far insegnare nelle scuole una lingua praticamente morta.
    PRIMA si fà rivivere la lingua, istituendo una accademia che ne curi la rinascita, e poi se ne chiede il riconoscimento e l'insegnamento.
    Mi sembra logico, cosa ne dici?
    Per quanto riguarda i siti che aggiornano il sardo con parole nuove per non essere costantemente debitori dall'italiano, da dove traggono la loro autorità?
    Sono costituiti da studiosi di linguistica, o riconosciuti in qualche modo dalla regione?
    Ciao

  6. #6
    Sua Eccellenza
    Data Registrazione
    07 Aug 2006
    Località
    Questo mondo è sempre più marcio...
    Messaggi
    18,554
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lanzichenecco
    PRIMA si fà rivivere la lingua, istituendo una accademia che ne curi la rinascita, e poi se ne chiede il riconoscimento e l'insegnamento.
    Mi sembra logico, cosa ne dici?
    Hai perfettamente ragione..

    Citazione Originariamente Scritto da lanzichenecco
    Per quanto riguarda i siti che aggiornano il sardo con parole nuove per non essere costantemente debitori dall'italiano, da dove traggono la loro autorità?
    Sono costituiti da studiosi di linguistica, o riconosciuti in qualche modo dalla regione?
    Ciao
    Entrambe le cose.. sono costituiti da importanti linguisti e esperti di lingua sarda,e sono riconosciuti a pieno titolo dalla regione.
    Anche a voi converrebbe fare così: di sicuro in Veneto ci saranno dei linguisti o degli studiosi che conoscono la lingua veneta,quella VERA,non quella italianizzata di questi ultimi tempi. Queste persone dovrebbero associarsi,fondare una sorta di accademia della lingua veneta,ottenere un riconoscimento dalla regione e far quindi sentire la propria voce. So che è una strada un po' lunga,ma non è mai troppo tardi.

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    07 Mar 2002
    Messaggi
    4,076
    Mentioned
    0 Post(s)
    Tagged
    0 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da lanzichenecco
    Ciao Gherradori, come hai potuto leggere nel messaggio di pinocchio, molti veneti sono ancora convinti che la loro lingua sia vitale.

    più semnplicemente, ALCUNI veneti lavorano e faticano perchè continui a vivere, ALTRI la danno per morta fantasticando di soluzioni (su questo e su altri argomenti) che possono anche essere affascinanti ma che qui e oggi non sono praticabili e continuano intanto a restare nel mondo delle pàciole.
    Lorella609 likes this.

  8. #8
    Forumista assiduo
    Data Registrazione
    17 Dec 2004
    Messaggi
    9,155
    Mentioned
    163 Post(s)
    Tagged
    3 Thread(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da PINOCCHIO

    più semnplicemente, ALCUNI veneti lavorano e faticano perchè continui a vivere, ALTRI la danno per morta fantasticando di soluzioni (su questo e su altri argomenti) che possono anche essere affascinanti ma che qui e oggi non sono praticabili e continuano intanto a restare nel mondo delle pàciole.
    Hai letto il messaggio di Gherradori?
    Ti sembrano fantascientifiche le soluzioni che hanno adottato in Sardegna?

 

 

Discussioni Simili

  1. L’uso della lingua Veneta
    Di Veneto Governo nel forum Veneto
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 26-02-06, 10:01
  2. No alla LINGUA VENETA!
    Di Enrico1987 nel forum Padania!
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 01-11-05, 00:01
  3. 21/5 Processo in lingua veneta
    Di PINOCCHIO (POL) nel forum Padania!
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 03-05-04, 23:16
  4. Software in lingua Veneta
    Di DVD (POL) nel forum Etnonazionalismo
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-10-02, 18:10
  5. Lingua Veneta
    Di Perdu nel forum Veneto
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 11-05-02, 08:36

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226